Sentinelle in piedi, sabato veglia in 6 città

maxresdefaultEMILIA ROMAGNA – CESENA – “Un testo che prevede il carcere per affermazioni percepite come omofobe, per esempio dire che un bambino per crescere ha diritto ad un papà ed una mamma, oltre che essere incostituzionale, è fortemente liberticida”. Lo affermano le Sentinelle in piedi, che sabato 7 febbraio sbarcano a Cesena (piazza del Popolo – ore 17) ed anche a Varese, Tivoli, Genova, Trento e Verona. “Oggi più che mai – sostengono – c‘è bisogno di una testimonianza pubblica per dire no agli attacchi continui e pervasivi che vogliono minare la natura stessa dell‘uomo e per dire che noi non siamo disposti a negoziare”. Le Sentinelle si riferiscono in particolare all’iscrizione nel registro degli indagati di Simone Pillon, avvocato e portavoce del Forum delle associazioni familiari dell‘Umbria per aver denunciato la diffusione di materiale pornografico a sfondo omosessuale in una scuola”, segno inequivocabile “che il ddl Scalfarotto sull‘omofobia, sebbene sia fermo al Senato dopo l‘approvazione alla Camera, è tutt‘altro che dimenticato, anzi”. Ma preoccupano anche “la recente istituzione a Roma del registro delle unioni civili, la condanna della Corte di Strasburgo all’Italia perché avrebbe violato il diritto di una coppia sposata di poter riconoscere come proprio figlio un bambino “commissionato, prodotto e comprato in Russia” con la pratica dell‘utero in affitto. Fonte: Agensir

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome