Santa Caterina e la ‘profezia’ sull’Europa di oggi: ecco cosa ha darci la mistica

Santa Caterina da Siena
Santa Caterina da Siena

Santa Caterina da Siena e l’Europa di oggi

La santa senese avrebbe da dirci molte cose in questo momento…

Ascoltiamola!

La santa senese ci incita a sognare un’Europa più grande, in un momento come il nostro in cui da ogni parte giungono osservazioni sulle scarse prospettive ideali dell’Europa.

Noi, però, ci guardiamo bene dall’immischiarci nei dibattiti sulle competenze e sulla legittimità democratica delle istituzioni europee.

La figura e il pensiero di Caterina danno all’Europa il messaggio di un rinnovamento ideale, si direbbe, ab imis. “Rinnovazione” e “riconciliazione” sono le parole chiave del patronato di Caterina per l’Europa.

Santa Caterina da Siena
Santa Caterina da Siena

“Rinnovazione” ci pare significhi tornare alle ragioni che hanno dato inizio all’esperienza europea: tornare allo sguardo con cui uomini del calibro di Spinelli e De Gasperi, Schuman e Adenauer hanno visto il futuro del Vecchio Continente. La parola “riconciliazione” poi nella concreta vicenda europea è strettamente legata alle origini stesse dell’Unione, se si pensa che essa è nata sulle ceneri di un continente devastato da una guerra scellerata e catastrofica.

Ma, ancora prima, Caterina non ha da dire solo qualcosa alle istituzioni europee: la santa senese richiama l’intero tessuto sociale europeo al senso d’appartenenza ad una comunità da rifondare e da rinnovare, che chiede d’essere resa più salda e più solidale. Caterina invita alla pacificazione e alla riconciliazione una società lacerata da ideologie di ogni provenienza e frantumata da un individualismo spesso becero.

LEGGI ANCHE: La ‘potente’ preghiera di Santa Caterina per invocare lo Spirito Santo e chiedere una grazia. Recitala oggi, adesso!

In maniera ancora più profonda, ad una società idealmente e culturalmente sfiancata Caterina annuncia la buona notizia che la storia e il futuro è nelle mani non dei potenti di questo mondo, ma di Colui che innalza gli umili e dei superbi si fa beffe, perché li disperde nei pensieri del loro cuore.

www.ilmantellodellagiustizia.it – Francesco Vermigli

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome