Samuele, 17 anni, si è svegliato dal coma nel giorno del compleanno della mamma!

‘Auguri mamma!’ le sue prime parole. Samuele, 17 anni, si è svegliato dal coma nel giorno del compleanno della mamma!

Il ragazzo, in stato vegetativo dopo un incidente stradale si risveglia, fa gli auguri alla madre e le dice: “Ho sempre riconosciuto la tua voce”

“Auguri mamma”. Sono state queste le prime parole di Samuele, il diciasettenne risvegliatosi dal coma proprio il giorno del compleanno della madre, il 19 dicembre scorso.

Questo è un miracolo! Ne ha tutte le caratteristiche”, ha commentato Enza Piras, la mamma del giovane, come riporta Giornale.it. Samuele ora è tornato a casa e sta pian piano riprendendo la sua vita quotidiana.

samuele.coma

L’incidente Samuele il 17 dicembre del 2017 è rimasto vittima di un incidente stradale quando alle 4 di notte stava tornando a casa a Desio con la sua moto. Un 32enne ubriaco alla guida di una Fiat coupé ha invaso la carreggiata investendolo e buttandolo fuori strada. Senza soccorrerlo, l’investitore è fuggito via, lasciando Samuele sull’asfalto. “Se l’ambulanza fosse arrivata 10 minuti più tardi – dichiara Enza – Samuele sarebbe morto. I miei angeli sono stati i vigili del fuoco di Desio, che di ritorno da un intervento, hanno notato Samuele e chiamato i soccorsi”. Trasportato d’urgenza in ospedale, Samuele è rimasto in sala operatoria per 15 ore.

Le cure materne“I medici non si sono mai rivolti a me con frasi di disperazione, ma capivo che avevano molti dubbi sulla ripresa di mio figlio”. Dopo l’intervento, Samuele viene trasferito ancora in stato vegetativo nel centro di riabilitazione “La nostra Famiglia” a Bosisio Parini, vicino Lecco. Enza, ogni giorno, senza perdere mai la speranza, è rimasta accanto al figlio Samuele, parlandogli e raccontandogli tutto quello che accadeva intorno a lui. Fino a quel 19 dicembre, il giorno del suo compleanno, quando si è presentata in ospedale con i pasticcini e ha ricevuto il regalo migliore che potesse aspettarsi: gli auguri del figlio.

“Mamma, sentivo quel che dicevi” Secondo i medici, Samuele è in via di recupero e in pochi mesi potrebbe recuperare completamente. Da un mese è ritornato a casa e ha raccontato: “Quando ho riconosciuto la voce di mia madre ho capito che stavo riemergendo verso la luce”.

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni, con il cuore, senza interessi economici o politici, semplicemente perché il cuore ci chiama a farlo. E ci mettiamo passione, costanza, ed anche quel pizzico di professionalità che deve contraddistinguere i cristiani. Ecco perché siamo “missionari di parabole antiche e sempre nuove: chiamati ad esserci, ed a stare anche vicini ad ognuno di voi”.

Un numero sempre maggiore di persone legge Papaboys.org senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente. Soprattutto quando si parla di cristianesimo.

Purtroppo il tipo di informazione che cerchiamo di offrire richiede molto tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire tutti i giorni i costi quotidiani di Papaboys.org ed abbiamo deciso di chiedere proprio a te che leggi di essere per noi, proprio Provvidenza.

Puoi aiutarci a continuare questa missione sempre meglio e con maggiore spessore ed incisività? L’unica cosa che non possiamo garantirti è aumentare il cuore che ci mettiamo per fare questo lavoro, perché fino ad oggi ce lo abbiamo messo davvero tutto! Ma con un po’ di sostegno in più, possiamo essere davvero più incisivi, per te, e per tutti coloro che ci seguono (quasi 2.000.000 di lettori ogni mese!)

Inviaci il tuo contributo, quello che vuoi, e che puoi. E che Dio ti benedica!

Grazie
Daniele Venturi
Direttore Papaboys.org

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €10.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome