Sabato 29 Marzo 2014, sull’isola Tiberina insieme per la Vita

Sabato 29 marzo 2014 ore 18.00 sull’isola Tiberina davanti al FateBeneFratelli, faremo la fiaccolata antiabortista tesa all’abrogazione dell’iniqua “legge” 194. Un appuntamento tradizionale che è ancora più importante in questo periodo, dove si cerca in tutti i modi di impedire anche l’obiezione di coscienza di fronte alla soppressione di un essere umano innocente nel grembo materno, o si promuove la liberalizzazione di metodi falsamente presentati come soltanto contraccettivi,come la pillola del giorno dopo. L’attenzione ai diritti dei nascituri, in un’ottica di vera dignità e parità, è un tema che deve essere proposto a tutti i livelli, cominciando anche con il promuovere la dignità della loro sepoltura. In questa prospettiva, noi commemoreremo la morte di tutti i bambini abortiti fino a quel giorno, ponendo simbolicamente una corona di fiori sul letto del fiume Tevere, che è divenuto veramente il giaciglio sepolcrale di molti di loro; al punto che un Consigliere ambientalista (e quì vediamo in azione un’ideologia malthusiana che idolatra la terra e disprezza l’uomo) si lamentava dell’inquinamento del fiume legato alla nascita di Roma. Vi aspettiamo e speriamo che possiate coinvolgere quante più persone possibile per un gesto simbolico di grande impatto, teso a contrastare la cultura della morte e a rendere onore alle persone meno difese e più dimenticate. Confidando nell’aiuto di Quel Signore che ha speciale predilezione proprio per i più piccoli, indifesi e umili. di Armando Mantuano, Militia Christi

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome