Rosario non ce l’ha fatta, il 19enne che aspettava le cure per vincere la leucemia R.I.P.

Rosario Fioretti, è morto il 19enne affetto da leucemia. “Abbiamo provato in tutti i modi a salvarlo mobilitando mezzo mondo. Siamo arrivati a recuperare un nuovo farmaco ancora non in commercio in Italia”. Da parte della redazione e dei Papaboys una preghiera per questo giovane che ha lottato con tutte le sue forze. Dio possa spalancarti le porte del Paradiso!

Rosario-Fioretti-3

Rosario Fioretti non ce l’ha fatta. Il ragazzo si è spento poco fa dopo aver lottato come un leone contro una malattia atroce. A nulla sono valsi gli sforzi del personale medico del Cardarelli. “Ci abbiamo provato in tutti i modi a salvarlo mobilitando mezzo mondo. Siamo arrivati a recuperare un nuovo farmaco ancora non in commercio in Italia grazie al professore Fabrizio Pane del Policlinico”, fanno sapere Francesco Emilio Borelli dei Verdi e Gianni Simioli de La radiazza.

.

“Abbiamo coinvolto il Ministro Lorenzin, il Presidente della Regione De Luca, ognuno nel suo piccolo ha fatto quello che poteva. Non conoscevamo Rosario e neanche la sua famiglia ma ci siamo sentiti uniti a loro dalla voglia di aiutarlo”.

.

LA VICENDA – Rosario Fioretti aveva scoperto, nel 2012, di avere la leucemia linfoblastica acuta, una rara e violenta forma di cancro del sangue. Il giovane, dopo una partita di calcetto, aveva accusato dolori alla schiena e alle gambe. Sembrava una banale influenza, ma gli esami del sangue e un’ecografia all’addome, invece, avevano portato alla luce tutt’altra sconvolgente verità. Rosario si era dunque sottoposto a chemioterapia e anche ad un trapianto di midollo, ma la malattia si era ripresentata.




di Redazione Papaboys

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome