Pubblicità
HomeNewsItaliae et EcclesiaRoma, chiavi di lettura per vivere da cristiani oggi - Alle 19.00...

Roma, chiavi di lettura per vivere da cristiani oggi – Alle 19.00 il primo incontro

“Nel mondo ma non del mondo, chiavi di lettura per vivere da cristiani oggi”. E’ la sfida e traccia di una serie d’incontri che si terranno a Roma, ogni mese di mercoledì, sulle orme del Convegno Ecclesiale di Firenze. Tanti gli ospiti che si alterneranno nella Chiesa delle SS. Stimmate di San Francesco tra cui: Franco Nembrini, Davide Rondoni, suor Alessandra Smerilli, Paolo Ruffini e Paolo Rodari. Le conclusioni saranno affidate a don Fabio Rosini, Rettore della Chiesa Rettoria SS. Stimmate e responsabile dell’ufficio della pastorale vocazionale della diocesi di Roma.

Chiesa Stimmate

Oggi, 28 ottobre, alle 19.00 il primo incontro. Ai nostri microfoni Gigi de Palo, ideatore del progetto:

R.  – Questa iniziativa vuole offrire delle chiavi di lettura a tutte quelle persone che magari non sono dentro ai vari organismi ecclesiali e che quindi potrebbero sentire il Convegno Ecclesiale di Firenze, che inizierà a breve, come qualcosa di lontano. Abbiamo preso i 5 ambiti del convegno, abbiamo cercato di approfondirli cercando di renderli già concreti, calibrandoli sulle esigenze delle singole persone che tante volte non hanno l’opportunità di formarsi adeguatamente.

D.  – In concreto come è strutturato questo percorso che avete pensato?

R. – Gli incontri sono suddivisi in questo modo. I primi 5 sono sui temi del convegno ecclesiale: uscire, annunciare, abitare, educare e trasfigurare. Gli altri 4, che inizieranno dal 30 marzo fino a giugno, saranno invece sugli ultimi 4 documenti di Papa Francesco e Papa Benedetto, quindi sulla Caritas in veritate sull’Evangelii gaudium sulla Lumen fidei e infine sulla Laudato si’.

D. – In sostanza è un’attesa, un camminare insieme e un dopo il Convegno di Firenze perché questi incontri si sviluppano in un arco di tempo molto ampio…

R. – Questi 5 ambiti collegati a Firenze possono e devono essere declinati nel tempo perché non devono solo toccare il periodo di novembre in cui ci sarà il Convegno, ma devono essere incarnati quotidianamente nella realtà delle parrocchie e delle associazioni.

D. – Un esempio su un tema: concretamente come verrà presentato?

R.  – Per quanto riguarda il primo tema, “uscire”, che è la prima via proposta dal Convegno Ecclesiale di Firenze, noi cercheremo di riflettere su come mettersi all’ascolto dell’altro e ci domanderemo provocatoriamente se i cristiani “le sanno già tutte”, cioè già sono in possesso della verità, oppure gli altri possono ancora insegnare loro qualcosa. Abbiamo chiamato ad approfondire questo tema due persone: un giornalista e autore tv, Alessandro Sortino, la ex “Iena” che attualmente svolge il suo servizio a TV2000, e Andrea Monda che è uno scrittore e un docente di religione appassionato di Tolkien. Loro ci offriranno delle chiavi di lettura. Oppure sul tema “educare”: abbiamo chiamato a riflettere con noi Pierluigi Bartolomei, preside di una scuola professionale del centro Elis in una borgata di Roma e il poeta Davide Rondoni. Con loro cercheremo di riflettere sul da dove ripartire per far avvicinare i giovani alla vera bellezza. Nella declinazione degli incontri cerchiamo di offrire scenari molto concreti, proprio perché vogliamo che tutte le cose di cui si parla non rimangano lettera morta. Siamo convinti che la concretezza salverà il mondo e non c’è niente di più concreto che la fede in Gesù Cristo.




Redazione Papaboys (Fonte it.radiovaticana.va)

Informazioni sulla Donazione

Vorrei fare una donazione del valore di :

€100€50€10Altri

Vorrei che questa donazione fosse ripetuta ogni mese

Informazioni sulla donazione

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

305,867FansLike
20,918FollowersFollow
10,159FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

Natuzza Evolo anziana

Mamma Natuzza. Quando nacque dissero: ‘Morirà presto, questa bimba è del...

Era il torrido pomeriggio del 23 Agosto 1924: Filomena Maria Angela, una semplice e poverissima donna di Paravati, in Calabria, stava mettendo al mondo...