HomeNewsRes Publica et SocietasRischio nucleare? Nervi tesi tra Corea del Nord e Stati Uniti d'America

Rischio nucleare? Nervi tesi tra Corea del Nord e Stati Uniti d’America

La Corea del Nord attacca gli Usa e promette dure contromisure alle ”azioni offensive”: l’invio della portaerei Usa Carl Vinson, ha detto un portavoce del ministero degli Esteri ripreso dalla Kcna, conferma che le ”spericolate mosse americane per invadere la Corea del Nord hanno toccato una fase seria dei suoi scenari.

 

Se gli Usa osano optare per una azione militare, come un ‘attacco preventivo’ e la ‘rimozione del quartier generale’, la Corea del Nord e’ pronta a reagire a ogni tipo di guerra desiderato dagli Usa”.

Gli Usa ritengono che la Russia sapesse in anticipo del raid con armi chimiche in Siria la scorsa settimana, stando ad una fonte ufficiale americana – citata dall’Associated Press – che attribuisce la circostanza ad un drone che si sospetta fosse operato da Mosca e che sorvolo’ un ospedale dove venivano trasportate le vittime dell’attacco. Qualche ora dopo un jet di costruzione russa bombardo’ lo stesso ospedale. Una circostanza questa che fa dedurre che la Russia sapesse, stando alla stessa fonte.

La portaerei nucleare americana Carl Vinson è arrivata al largo della penisola coreana




Usa-Nord Corea, escalation di tensione
I rapporti tra Stati Uniti e Corea del Nord erano già tesissimi. Il 5 aprile, alla vigilia del primo incontro di Trump con il presidente cinese Xi Jinping, Pyongyang aveva lanciato un altro missile balistico nel mar del Giappone. E gli esperti non hanno escluso nuove provocazioni in occasione del 105esimo anniversario, il 15 aprile, della nascita del fondatore della Corea del Nord, Kim II Sung, nonno dell’attuale leader, Kim Jong Un.

L’incognita della Cina
La Cina ha smentito le voci sul dispiegamento di 150.000 uomini al confine con la Corea del Nord, ma ha detto di seguire “da vicino” gli sviluppi nella penisola coreana. “Alla luce della situazione attuale – ha affermato la portavoce del ministero degli Esteri cinese, Hua Chungying – tutte le parti dovrebbero mostrare equilibrio ed evitare azioni in grado di far aumentare la tensione”.




di Redazione Papaboys Fonti: Ansa Web – Avvenire on line

Sostieni Papaboys 3.0

Informazioni personali

Dettagli di fatturazione

Termini

Totale Donazione: €100.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Iscriviti alla newsletter gratuita