I regali al Papa: tango e girasoli

​Un tango collettivo, in piazza, con migliaia di coppie radunate via web per una sorta di flash-mob per festeggiare i 78 anni di Papa Francesco.

Al termine dell’udienza generale in piazza San Pietro, tantissime coppie di ‘tangueros’ – dopo aver urlato “Tanti auguri, Francesco!” – hanno iniziato volteggi e passi di danza del ballo più tipico dell’Argentina, muovendosi al suono della musica diffusa dagli altoparlanti nel largo Pio XII, che si apre su piazza San Pietro dopo il Colonnato del Bernini, che segna i confini dello Stato-Città del Vaticano. Diventa una gigantesca milonga a cielo aperto il piazzale davanti San Pietro. Subito dopo l’udienza generale del mercoledì, mentre Jorge Mario Bergoglio salutava i fedeli sotto il sagrato della basilica vaticana, a poche centinaia di metri, su piazza Pio XII, in fondo a via della Conciliazione, è partita la musica del tango amato da Jorge Mario Bergoglio.

“La più grande milonga del mondo” è l’iniziativa lanciata per il 78esimo compleanno del Papa che cade oggi. L’organizzatrice, Cristina Camorani, veterana romagnola del tango, è riuscita a raccogliere (sono i dati dell’adesione all’evento Facebook) quasi tremila persone.

Il Papa, alla fine dell’udienza, ha salutato i ballerini, foulard bianco al collo, commentando che la piazza sembrava “due per quattro”, il nome argentino, mutuato dai passi della danza, usato per indicare il tango.

I regali al Papa: tango e girasoli

Otto clochard che vivono nella zona di piazza San Pietro hanno donato al Papa un girasole ciascuno come regalo per il suo compleanno. Li ha accompagnati all’Udienza Generale l’elemosiniere pontificio, monsignor Konrad Krajewski, conosciuto come “padre Corrado” da tutti i poveri di Roma.

[box]Video, fotografie, e molti altri filmati come questo li trovi su: #AuguriFrancesco lo speciale dei PAPABOYS per il compleanno di Papa Francesco! [/box]

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome