HomeNewsPax et JustitiaRecitiamo la 'Preghiera semplice' di San Francesco. Chiediamo la PACE NEI CUORI...

Recitiamo la ‘Preghiera semplice’ di San Francesco. Chiediamo la PACE NEI CUORI E NEL MONDO

Recitiamo la ‘Preghiera semplice’ di San Francesco per chiedere PACE NEI CUORI E NEL MONDO

Lasciamo alle parole di San Francesco ogni commento e una preghiera per tutti coloro che amano la pace e la giustizia.

Il mondo scende in piazza per chiedere pace
Il mondo scende in piazza per chiedere pace

Preghiera Semplice
San Francesco d’Assisi

Oh! Signore, fa di me uno strumento della tua pace:

dove è odio, fa ch’io porti amore,
dove è offesa, ch’io porti il perdono,
dove è discordia, ch’io porti la fede,
dove è l’errore, ch’io porti la Verità,
dove è la disperazione, ch’io porti la speranza.

Dove è tristezza, ch’io porti la gioia,
dove sono le tenebre, ch’io porti la luce.

san_francesco-.7jpg
SAN FRANCESCO

Oh! Maestro, fa che io non cerchi tanto:
Ad essere compreso, quanto a comprendere.
Ad essere amato, quanto ad amare

Se è: Dando, che si riceve:
Perdonando che si è perdonati;
Morendo che si risuscita a Vita Eterna.
Amen.

Tweet del Papa in occasione dell’odierna festa del Santo Patrono d’Italia.

Nella cittadina umbra, solenne Messa stamattina nella Chiesa superiore della Basilica papale del Santo presieduta dal presidente della Cei, cardinale Zuppi, che nell’omelia ha pregato per l’Italia e per l’Europa e ha ricordato che “solo insieme” sarà possibile uscire dalle gravi difficoltà del presente: con il Poverello lavoriamo per rendere il mondo più umano e fraterno

La memoria della pandemia da Covid-19, le sue vittime morte in solitudine e i gesti d’amore che ha saputo provocare, e poi “il lupo terribile della guerra”, sono i due temi centrali dell’omelia del cardinale Matteo Zuppi alla Messa solenne celebrata questa mattina ad Assisi alla presenza anche del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Con il cardinale, concelebrano il vescovo della diocesi umbra, monsignor Domenico Sorrentino, i ministri generali e provinciali delle Famiglie Francescane con l’assistenza del cardinaler Agostino Vallini, legato pontificio per le Basiliche di Assisi. Le celebrazioni in onore del Poverello si sono aperte nella giornata di ieri con celebrazioni e veglie di preghiera e proseguiranno fino al pomeriggio di oggi con la recita dei Vespri.

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Iscriviti alla newsletter gratuita