Recitiamo la Novena allo Spirito Santo in preparazione della Pentecoste – 4° giorno. Lunedì 3 Giugno 2019

Recitiamo la Novena allo Spirito Santo in preparazione della Pentecoste – 4° giorno. Lunedì 3 Giugno 2019. Redazione Papaboys 3.0

Preghiera per tutti i giorni

O divino Spirito, che dalla Chiesa sei chiamato Creatore, non solo perchè lo sei realmente, ma anche perchè suscitando nei cuori pensieri ed affetti santi, crei in essi quella santità che è opera tua, visitaci con la potenza della tua misericordia e con la luce della tua grazia, affinchè le nostre preghiere salgano gradite a te e ci ottengano l’abbondanza dei tuoi doni, Amen.

Lo Spirito Santo è per l’anima ciò che l’anima è per il corpo, Egli abita in noi, come un dolce ospite: è con noi di giorno e di notte, nella fatica e nel riposo, nella tristezza e nella gioia, nella preghiera e nelle difficoltà della vita. Se nelle tentazioni e nelle angosce ci ricorderemo della sua presenza e lo invocheremo egli ci farà dono della sua forza e della sua gioia.

4° Giorno 

Vieni, Santo Spirito, manda a noi dal Cielo un raggio della tua luce. Vieni, padre dei poveri, vieni, datore dei doni, vieni, luce dei cuori. Consolatore perfetto, ospite dolce dell’anima, dolcissimo sollievo. Nella fatica, riposo, nella calura, riparo, nel pianto, conforto. O luce beatissima, invadi nell’intimo il cuore dei tuoi fedeli. Senza la tua forza, nulla è nell’uomo, nulla senza colpa. Lava ciò che è sordido, bagna ciò che è arido, sana ciò che sanguina. Piega ciò che è rigido, scalda ciò che è gelido, drizza ciò che è sviato. Dona ai tuoi fedeli che solo in te confidano i tuoi santi doni. Dona virtù e premio, dona morte santa, dona gioia eterna. Amen.

Spirito Santo, verità e luce beatissima, sento una profonda amarezza nel constatare che tu sei quasi completamente sconosciuto o dimenticato dalla maggior parte di noi. Non ti pensiamo mai, distratti come siamo da tante preoccupazioni, assorbiti dallo spirito del mondo, sbadati e incuranti delle tue premure e delicatezze. Quale ingratitudine! Gran parte di questa colpa è nostra, che non viviamo questa verità e della quale quasi mai parliamo alle anime. Accogli, Spirito divino, questi miei poveri sentimenti, in riparazione di così deplorevole dimenticanza e per implorare tanta luce per me, per i sacerdoti e per i fedeli.

Preghiera: O divino consolatore, ti prometto che nei dolori di questa vita ricorrerò prontamente a te, e non cercherò altro consolatore che te, Padre dei poveri, Riposo nella fatica, Sollievo nel pianto.

Manda, Signore, il tuo Spirito… a rinnovare il mondo.

Redazione Papaboys

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni con il cuore, senza interessi economici o politici, solo perché il cuore ci chiama a farlo. CI DAI UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome