Quasi 50 mila bambini vittime di omicidio a causa dei conflitti armati

Quasi 50 mila bambini vittime di omicidio a causa dei conflitti armatiBogotà – Oltre due milioni di minori sono vittime di violenza in Colombia: abusati, sfollati, mutilati dalle mine. Secondo un documento reso noto dall’Unità delle Vittime, di cui è pervenuta notizia all’Agenzia Fides, attualmente 2.182.707 minori hanno subito violenze a causa di conflitti armati, tra questi 47.724 sono rimasti vittime di omicidio. Il 30% del totale delle vittime nel Paese sono stati bambini e bambine. Dal documento risulta inoltre che la vita di circa 10 mila minori è a rischio di atti terroristici, attentati, combattimenti o molestie, mentre 60 mila hanno subito intimidazioni e minacce. Altri 8.600 sono stati fatti sparire, 683 sequestrati e 631 vittime di mine anti persona.
Le violenze sessuali hanno colpito 604 piccoli, e altri 354 hanno subito torture, circa 250 sono stati privati di ogni bene e costretti a lasciare le proprie case. E’ anche messo in evidenza che 2 bambini su 10 hanno subito violenza quando avevano meno di 5 anni, 43 su 100 tra 6 e 12 anni, e 36 su 100 tra 13 e 17 anni. Secondo fonti dell’Unità per le Vittime, dal 2010 il numero dei piccoli coinvolti nei conflitti è diminuito: nel 2014 ne sono stati registrati 47.044, mentre nel 2013 erano stati 105.463; nel 2012 erano 106.886; nel 2011 erano 112.682 e nel 2010 un totale di 84.816. Si stanno comunque facendo progressi per il recupero di queste vittime, molte delle quali sono oggi maggiorenni. L’Unità ha anche lanciato un appello contro i guerriglieri di Farc e Eln, affinchè mettano termine al reclutamento di bambini e bambine.

Fonte. Agenzia Fides

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome