Quando la Chiesa prega per una città intera. Succederà a Ragusa

79c7843e-35ac-4800-bdb6-d225ffe6a055SICILIA – RAGUSA – Venerdì 30 gennaio, dalle 18 alle 19.30, a Crisci ranni – cantiere educativo collocato tra la parte alta e bassa della città di Modica – si prega per la città.

“Nella vigilia della festa di don Bosco – spiega Maurilio Assenza, direttore della Caritas diocesana di Ragusa – viene spontaneo pregare in modo particolare per i giovani e per chi ha cure educative. Perché i giovani in questo momento hanno bisogno di riferimenti autentici.

Perché, come diceva il santo dei giovani, l’educazione è cosa del cuore e solo Dio ne conosce l’arte. Da qui l’invito a esserci, giovani ed educatori, per ritrovare insieme la bellezza di mirare in alto nella vita”. Questo l’invito che la Caritas rivolge ai giovani: “Dà gioia e forza nella vita aiutare l’altro! L’impegno nel volontariato gratuito e fedele che va crescendo come un seme buono nella nostra città testimonia che i giovani possono e vogliono cambiare il mondo.

E si fa un passo di maturità, giovani e adulti insieme, quando ci si chiede come affrontare il futuro senza rassegnarsi e come stare accanto ai drammi più grandi della vita anche quando non si può rispondere con ‘testi scritti’, ma solo con il pianto e la passione dell’amore che non si arrende”. In programma la Messa celebrata da don Manlio Savarino, seguita da mezz’ora di adorazione eucaristica. di Agenzia Sir

Sostieni Papaboys 3.0

Informazioni personali

Dettagli di fatturazione

Termini

Totale Donazione: €100.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome