Preghiera per i giovani di tutto il mondo, in apertura del Sinodo

Preghiera per i giovani di tutto il mondo, in apertura del Sinodo

Abbiamo scelto due preghiere per accompagnare la gioventù di tutto il mondo, in questa epoca difficile e contraddittoria, al riconoscimento di Gesù Cristo, del suo amore salvifico e della sua gioia. La prima è la preghiera che Papa Francesco ha scritto in preparazione al Sinodo e la seconda è invece una preghiera di Giovanni Paolo II, ed è l’atto di affidamento a Maria di tutta la gioventù.

Recitiamole insieme, in questi giorni nei quali la Chiesa si sforza di ‘allacciare’ con il popolo giovanile, un nuovo rapporto basato sulla fiducia e la speranza.

pAPA fRANCESCO GIOVANI

PREGHIERA DI PAPA FRANCESCO PER I GIOVANI

Signore Gesù,

la tua Chiesa in cammino verso il Sinodo volge lo sguardo a tutti i giovani del mondo.

Ti preghiamo perché con coraggio prendano in mano la loro vita, mirino alle cose più belle e più profonde e conservino sempre un cuore libero. Accompagnati da guide sagge e generose, aiutali a rispondere alla chiamata che Tu rivolgi a ciascuno di loro, per realizzare il proprio progetto di vita e raggiungere la felicità. Tieni aperto il loro cuore ai grandi sogni e rendili attenti al bene dei fratelli. Come il Discepolo amato, siano anch’essi sotto la Croce per accogliere tua Madre, ricevendola in dono da Te. Siano testimoni della tua Risurrezione e sappiano riconoscerti vivo accanto a loro annunciando con gioia che Tu sei il Signore.

Amen.

gIOVANNI pAOLO ii GIOVANI

PREGHIERA DI GIOVANNI PAOLO II 

ATTO DI AFFIDAMENTO DEI GIOVANI A MARIA

“Ecco la tua Madre!” (Gv 19, 27)
E’ Gesù, o Vergine Maria,
che dalla croce
ci ha voluto affidare a Te,
non per attenuare
ma per ribadire
il suo ruolo esclusivo di Salvatore del mondo.

Se nel discepolo Giovanni,
ti sono stati affidati tutti i figli della Chiesa,
tanto più mi piace vedere affidati a Te, o Maria,
i giovani del mondo.
A Te, dolce Madre,
la cui protezione ho sempre sperimentato,
questa sera nuovamente li affido.
Sotto il tuo manto,
nella tua protezione,
essi cercano rifugio.
Tu, Madre della divina grazia,
falli risplendere della bellezza di Cristo!

Sono i giovani di questo secolo,
che all’alba del nuovo millennio,
vivono ancora i tormenti derivanti dal peccato,
dall’odio, dalla violenza,
dal terrorismo e dalla guerra.
Ma sono anche i giovani ai quali la Chiesa,
guarda con fiducia nella consapevolezza
che con l’aiuto della grazia di Dio
riusciranno a credere e a vivere
da testimoni del Vangelo
nell’oggi della storia.

O Maria,
aiutali a rispondere alla loro vocazione.
Guidali alla conoscenza dell’amore vero
e benedici i loro affetti.
Sostienili nel momento della sofferenza.
Rendili annunciatori intrepidi
del saluto di Cristo
nel giorno di Pasqua: Pace a voi!
Con loro, anche io mi affido
ancora una volta a Te
e con affetto confidente ti ripeto:
Totus tuus ego sum
!
Sono tutto tuo!

E anche ognuno di loro
con me ti grida:
Totus tuus
!
Totus tuus
!

Amen.

Ai Giovani della Diocesi di Roma e del Lazio, in preparazione alla XVIII Giornata mondiale della gioventù, 10 aprile 2003

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome