Preghiera a San Giovanni XXIII da recitare questo giovedì per chiedere una grazia

Preghiera a San Giovanni XXIII

O Gesù – Via , Verità e Vita – Maestro buono, noi ti ringraziamo del grande dono di Papa Giovanni XXIII , fatto alla Chiesa e a tutta l’umanità. Fa’, o Signore, che seguendo l’esempio di questo Pontefice, tuo servo fedele, noi sappiamo accettare sempre la tua santa Volontà così nella prospera come nell’avversa fortuna.

Preghiera a San Giovanni XXIII

Padre nostro

O Gesù, per le virtù e i meriti del Santo Giovanni XXIII – nato, vissuto e morto povero – fa che apprezziamo la povertà operosa e benedetta; donaci il desiderio delle realtà celesti, una mente aperta alla comprensione e al perdono, capace di cogliere nei fratelli il segno della tua presenza.

Padre nostro

O Signore, tu hai detto: “Chi si umilia sarà esaltato”. Glorifica anche sulla terra l’umile Papa Giovanni; compi tutte le intenzioni che egli ebbe per la santificazione del clero, l’unità dei cristiani, la pace delle famiglie e dei popoli. Concedi a noi, per sua intercessione, la grazia che ti chiediamo…

Padre nostro, Ave Maria e Gloria

Preghiera a San Giovanni XXIII

 

PREGHIERA PER SAPERLO IMITARE

Carissimo Giovanni XXIII, Tu che sei conosciuto, amato ed invocato in tutto il mondo con l’appellativo di “Papa Buono” aiutaci a scoprire negli avvenimenti tristi e lieti della nostra esistenza l’infinito amore, l’immensa bontà, il misterioso agire e l’eterna misericordia di Dio, di Lui che “solo è buono” ed alla cui fonte con umiltà, timore e riconoscenza lieto ti sei dissetato per tutti i giorni della tua vita.

PUOI LEGGERE ANCHE

Il Santo di oggi – 11 Ottobre – San Giovanni XXIII (Angelo Giuseppe Roncalli)

Donaci la grazia di essere sempre “obbedienti” alla volontà di Dio Padre, gioiosi annunciatori e testimoni fedeli della “pace” donataci da Gesù, miti e umili portatori di quella “luce” negli occhi che hanno solo i bambini e coloro che, come te, si specchiano sempre nella comunione d’amore dello Spirito Santo del quale e nel quale sono intimamente immersi, dolcemente pervasi e serenamente perduti.  (Natale Berbenni)

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome