Pubblicità
HomeNewsPax et JustitiaPolonia: aperte 500 Porte della misericordia

Polonia: aperte 500 Porte della misericordia

Sono oltre 500 le “Porte della misericordia” che sono state aperte in Polonia tra sabato 12 e domenica 13 dicembre, per inaugurare il Giubileo straordinario indetto da Papa Francesco. In particolare – riferisce l’agenzia Sir – nell’arcidiocesi di Cracovia ne sono state aperte undici; altre dieci nell’arcidiocesi di Gniezno, la più antica diocesi polacca, mentre quindici sono state inaugurate a Plock e ben trentasei nell’arcidiocesi di Varsavia-Praga.

portasanta_pellegrini

I vescovi: la via della misericordia implica perdono e riconciliazione
Per l’occasione, la Conferenza episcopale polacca ha diffuso uno speciale messaggio a firma del presidente, del vicepresidente e del segretario generale, rispettivamente mons. Stanislaw Gadecki, mons. Marek Jedraszewski e mons. Artur Mizinski. Il documento, rivolto a tutti i fedeli, ricorda che l’appello alla “via della misericordia significa soprattutto il cammino del perdono e della riconciliazione”, il quali donano “la forza capace di ridare vita nuova e coraggio per guardare al futuro con speranza”, auspicano un cambiamento dello stile di vita, e la conversione specie di coloro “che sono lontani dalla grazia di Dio”.

Polonia

A Varsavia, Porte della misericordia nel carcere della città
Dal suo canto, l’arcivescovo di Varsavia, card. Kazimierz Nycz, l’8 dicembre ha inaugurato le celebrazioni dell’Anno Santo in una delle carceri della città, dove le Porte della misericordia sono quelle delle celle dei detenuti.


Redazione Papaboys (Fonte it.radiovaticana.va/T.C.)

Informazioni sulla Donazione

Vorrei fare una donazione del valore di :

€100€50€10Altri

Vorrei che questa donazione fosse ripetuta ogni mese

Informazioni sulla donazione

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

305,867FansLike
20,918FollowersFollow
9,972FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

Laila El Harim, 40enne morta mentre lavorava in un'azienda di imballaggi

“Volevamo sposarci, alla bimba ho detto che la mamma è in...

Manuele Altiero racconta i progetti che aveva con Laila El Harim, 40enne morta mentre lavorava in un'azienda di imballaggi. E denuncia: "Ogni giorno attorno a...