Papà in coma per un infarto, si è svegliato nel momento della nascita del figlio!

I miracoli esistono. Verrebbe da pensare questo leggendo la storia di un uomo, colpito da infarto e medicalmente indotto in coma, che si è svegliato proprio mentre la moglie stava per partorire e mettere al mondo il loro figlio. Una vicenda – scrive Simone Pierini sul quotidiano on line Leggo – che ha dell’incredibile e che segnerà per sempre il destino di questa famiglia, più unita che mai nella gioia di una nuova vita.

Ashley Goette, del Minnesota, negli Stati Uniti, è stata svegliata la notte del 16 ottobre dai gemiti del marito, Andrew che, senza fiato, era in preda a un infarto.

Lei, incinta di otto mesi, ha chiamato il 911 che, in attesa dell’arrivo dei paramedici, l’ha invitata a eseguire il massaggio cardiaco. L’uomo è stato successivamente portato in ospedale, dove è stato indotto al coma per minimizzare eventuali danni cerebrali. I medici hanno informato Ashley sulle condizioni del marito, non era chiaro se sarebbe sopravvissuto o se avrebbe sofferto di ulteriori complicazioni.

uomo_risveglio_coma_parto_moglie

«Nelle prime ore di trattamento al pronto soccorso la prognosi era terribile», ha scritto la famiglia su una pagina GoFundMe creata per contribuire a raccogliere fondi per le spese mediche.

«La Tac e la risonanza magnetica, insieme a segni clinici, indicavano lesioni cerebrali catastrofiche. Il team di specialisti che stavano trattando Andrew ci ha preparato al peggio. Probabilmente non si sarebbe più svegliato». Mentre Ashley sedeva vicino al letto del marito, insisteva che avrebbe aspettato fino a quando si fosse svegliato per avere il bambino.

Pochi giorni dopo, mentre le infermiere cominciavano a rimuovere i sedativi, Andrew aprì gli occhi e non mostrò apparenti problemi neurologici. Nelle successive 36 ore ha continuato a migliorare prima che la moglie entrasse in travaglio.

papà in coma

Lo staff dell’ospedale ha così deciso di spostare Andrew in modo che potesse stare con lei. I medici hanno informato la coppia che sarebbe stato necessario un cesareo e, sebbene Andrew non potesse essere trasportato nella stessa stanza, riuscì comunque a guardare il parto su FaceTime. Alle 5:16 del mattino del 19 ottobre, la coppia ha dato il benvenuto al loro nuovo figlio, Lennon Andrew Goette. Andrew continua nel suo processo di guarigione.

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni, con il cuore, senza interessi economici o politici, semplicemente perché il cuore ci chiama a farlo. E ci mettiamo passione, costanza, ed anche quel pizzico di professionalità che deve contraddistinguere i cristiani. Ecco perché siamo “missionari di parabole antiche e sempre nuove: chiamati ad esserci, ed a stare anche vicini ad ognuno di voi”.

Un numero sempre maggiore di persone legge Papaboys.org senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente. Soprattutto quando si parla di cristianesimo.

Purtroppo il tipo di informazione che cerchiamo di offrire richiede molto tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire tutti i giorni i costi quotidiani di Papaboys.org ed abbiamo deciso di chiedere proprio a te che leggi di essere per noi, proprio Provvidenza.

Puoi aiutarci a continuare questa missione sempre meglio e con maggiore spessore ed incisività? L’unica cosa che non possiamo garantirti è aumentare il cuore che ci mettiamo per fare questo lavoro, perché fino ad oggi ce lo abbiamo messo davvero tutto! Ma con un po’ di sostegno in più, possiamo essere davvero più incisivi, per te, e per tutti coloro che ci seguono (quasi 2.000.000 di lettori ogni mese!)

Inviaci il tuo contributo, quello che vuoi, e che puoi. E che Dio ti benedica!

Grazie
Daniele Venturi
Direttore Papaboys.org

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €15.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome