Papa Francesco, un film al cinema in occasione del suo compleanno

Un momento unico per conoscere e capire uno dei maggiori protagonisti del nostro tempo.

Papa Francesco durante l’udienza in Piazza San Pietro.
13 Novembre 2013

Mentre siamo in procinto di celebrare i 50 anni di sacerdozio di Papa Francesco, era il 13 dicembre 1969, parliamo del documentario sul Papa che sta facendo discutere da giorni.

“Il nostro Papa” di Spagnoli e Lupi, verrà trasmesso nei cinema italiani il 16 e 16 dicembre.

Le date sono state scelte in occasione del compleanno del Santo Padre: il 17 dicembre infatti, compirà 83 anni.

Il docufil, come è stato definito, vuole far conoscere e comprendere le origini, la formazione e le passioni di un grande uomo

Il film

Il nostro Papa’ ripercorre la storia della famiglia Bergoglio a partire dalle origini italiane e dall’emigrazione in Argentina.

Si parte dall’infanzia difficile divisa tra Italia ed Argentina, si passa alla vocazione grazie ad una confessione profonda, ed alla crescita di quell’uomo che molti anni dopo sarebbe diventato Papa Francesco.

La vita da migrante del Pontefice, fa da filo conduttore dell’intero racconto: senza l’emigrazione della sua famiglia in Argentina, oggi in Vaticano non ci sarebbe Papa Francesco.

E’ anche immediato il collegamento con la nostra Italia.

Quell’Italia intollerante verso la migrazione, che non sa di aver avuto degli antenati migranti che hanno subito la stessa intolleranza e pregiudizi.

Non sa nemmeno di aver avuto degli italiani che sono scappati ad alcuni naufragi, o che ne sono rimasti vittime.

E’ il caso di Papa Bergoglio per esempio, che come si vede nel film, è scappato ad un terribile naufragio, quello della Principessa Mafalda.

Molti interventi del Papa sul tema emigrazione sono riportati nel docufilm.

Nel segno di “quel perché loro e non noi” che indica come il nostro destino favorevole ci dovrebbe far riflettere.

1966 Il seminarista argentino Jorge Mario Bergoglio nella scuola di El Salvador.

Un viaggio nell’intimità di francesco

Il film intreccia immagini storiche, interviste, memorie pubbliche e private della vita che ha vissuto Bergogli, dall’infanzia al Soglio pontificio.

I materiali d’archivio provengono da vari istituti (dell’Istituto Luce, degli archivi Vaticani e della Fondazione Ansaldo tra gli altri).

La nostra sembra una favola, ma non lo è ” il commentano gli autori

Cosi parlano gli autori nelle note di regia:

“La nostra sembra una favola, ma non lo è: è quanto accaduto alla famiglia di Francesco e allo stesso Papa, un uomo che per impegno e dedizione merita solo rispetto e attenzione, ma anche una sconfinata ammirazione per la sua semplicità e la sua determinazione a cambiare lo stato delle cose. Per i poveri, certo, ma anche per gli umili, gli offesi, i piccoli, i deboli, gli uomini e le donne che non godono della protezione di niente e di nessuno”

Dietro al docufilm

‘Il nostro Papa’ è stato diretto da Marco Spagnoli e Tiziana Lupi ed è tratto dall’omonimo libro a firma della stessa Lupi, la prima biografia per immagini di Papa Francesco.

Il produttore è Mario Rossini per Red Film e Antonio Cervi per Lazos de Sangre, in collaborazione con Rai Cinema ed è distribuito da Istituto Luce-Cinecittà.

A Leonardo Marini, Marco Spagnoli (giornalista e storico di cinema) e Tiziana Lupi (giornalista e autrice di documentari), va l’elogio per la stesura del film.

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome