Papa Francesco in volo per la Romania. Il programma di oggi, 31 maggio 2019

Il viaggio apostolico di Papa Francesco in Romania, il 30.mo, si apre questa mattina a Bucarest. La gioia di cattolici e ortodossi

.

Prima di partire l’incontro a Santa Marta con 15 senzatetto di origine romena

Questa mattina prima di lasciare il Vaticano, a Casa Santa Marta, il Papa ha salutato un gruppo di 15 senzatetto di origine romena che vivono a Roma, accompagnati dall’Elemosiniere apostolico, il card. Krajewski. In particolare, alcuni di loro sono ospiti del dormitorio in via dei Penitenzieri “Dono di Misericordia”, altri vivono nella zona di San Pietro e sono seguiti dall’Elemosineria apostolica.

papa-francesco-aereo-viaggio-apostolico-104062.660x368

Venti anni dopo Giovanni Paolo II, il Papa torna in Romania. Francesco visiterà non solo Bucarest, come avvenne per Wojtyla, ma diverse regioni, ciascuna con la propria storia e cultura dove incontrerà le diverse comunità cattoliche. Un Paese a maggioranza ortodossa, nel quale i cattolici sono circa il 7%. Viene in un Paese uscito ormai da 30 anni dal comunismo, che dal 2007 fa parte dell’Unione europea, questo semestre ha la presidenza dell’Unione europea e guarda al futuro. Questa prima giornata è a Bucarest, la “piccola Parigi”, così chiamata per i bei palazzi del centro in stile liberty e art nouveau. Una città vivace lo attende. Sui larghi viali alberati del tragitto che dall’aeroporto lo porterà nel cuore della capitale, lo aspettano sventolando le bandiere del Vaticano e della Romania e la gente.

I dati del volo papale

Dati forniti dal trasponder del velivolo Alitalia A320-AZ4000

Piano di volo previsto fino al momento– Distanza Roma-Bucarest: 1.165- Tempo di volo: 2 ore 200 minuti- Partenza programmata: 08.00 (in Romania le 09.10)- Si sorvolerà lo spazio aereo di Croazia, Bosnia-Erzegovina e Serbia (se no vi sarano modifiche durante il volo).
Rullaggio: 08.02 (un tempo massimo di 10-12 minuti)
Operazioni eseguite con 14 minuti di anticipo sulla tabella prevista.

All’arrivo all’aeroporto di Bucarest previsto per le 10,30 ora italiana, le 11.30 in Romania, il Papa sarà accolto dal presidente della Romania, Klaus Werner Iohannis, proveniente da un’antica famiglia di Sassoni della Transilvania, e dalla consorte. A scandire questi primi momenti la cerimonia di benvenuto presso il complesso del Palazzo presidenziale, il Palazzo Cotroceni, la visita di cortesia al presidente, l’incontro con il primo ministro di Romania, la signora Vasilica Viorica Dancila e, dopo, con le autorità, la società civile e il Corpo diplomatico.

IL PROGRAMMA DI OGGI, VENERDI’ 31 MAGGIO 2019

Venerdì, 31 maggio 2019 ROMA-BUCAREST

TUTTI GLI APPUNTAMENTI SI POSSONO SEGUIRE IN DIRETTA CON IL PLAYER DEL VATICAN MEDIA CENTER


8:10 (ora di Roma)Partenza in aereo dall’Aeroporto di Roma/Fiumicino per Bucarest
11:30 (Roma: 10.30)    Arrivo all’Aeroporto Internazionale Henri Coanda-Otopeni a Bucarest
Accoglienza ufficiale all’Aeroporto
12:05 (Roma: 11.05)   Cerimonia di benvenuto all’ingresso del complesso del Palazzo Presidenziale Cotroceni
12:20 (Roma: 11.20)  Visita di cortesia al Presidente della Romania nel Palazzo Presidenziale Cotroceni
12:50 (Roma: 11.50)      Incontro con il Primo Ministro nel Palazzo Presidenziale Cotroceni
13:00 (Roma: 12.00)       Incontro con le Autorità, con la Società Civile e con il Corpo Diplomatico nella Sala Unirii del Palazzo Cotroceni
15:45 (Roma: 14.45)      Incontro privato con il Patriarca nel Palazzo del Patriarcato
16:15 (Roma: 15.15)      Incontro con il Sinodo permanente della Chiesa Ortodossa Romena nel Palazzo del Patriarcato
17:00 (Roma: 16.00)      Preghiera del Padre Nostro nella nuova Cattedrale Ortodossa
18:10 (Roma: 17.10)     Santa Messa nella Cattedrale Cattolica di San Giuseppe

Ieri la visita a Santa Maria Maggiore per affidare il viaggio alla Vergine

Com’è consuetudine, Papa Francesco ha affidato alla Vergine Maria il proprio imminente viaggio apostolico, il 30.mo, da domani a domenica in Romania. Il Pontefice si è infatti recato stasera nella Basilica di Santa Maria Maggiore, come ha reso noto il direttore ad interim della Sala Stampa della Santa Sede, Alessandro Gisotti, attraverso l’account Twitter @HolySeePress.


La Salus populi romani

Il Papa si è raccolto ancora una volta in preghiera davanti all’icona della Salus populi romani (Salvezza del popolo romano), custodita all’interno della cappella Borghese, detta anche Paolina. La Basilica è molto amata da Francesco: la visitò pure il 14 marzo 2013, il giorno dopo la sua elezione a Pontefice.

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome