Papa Francesco in Romania. Le dirette di oggi. Il programma di Domenica 2 giugno 2019

Papa Francesco in Romania. Tutti i filmati di oggi. Il programma di Domenica 2 giugno 2019

.
papa francesco romania

Questa Domenica mattina a Blaj la pagina buia dei vescovi greco-cattolici romeni, torturati e uccisi dal regime comunista, sarà illuminata dalla loro elevazione agli altari. Il Papa presiederà la Divina Liturgia di Beatificazione.

Nel Campo della Libertà di Blaj, in una solenne cerimonia presieduta da Papa Francesco durante il suo viaggio apostolico in Romania, salgono agli onori degli altari i presuli che donarono la propria vita per stare accanto alla loro gente negli anni più bui della dittatura

Ci sono notti più nere delle altre, notti che sembrano più buie e più lunghe e in cui ci sentiamo più soli. Fu una notte così, quella tra il 28 e il 29 ottobre 1948, quando in molti furono prelevati dalle loro case e incarcerati nella prigione di Sighet. Per lo più erano religiosi o fedeli professi, tra cui i 7 nuovi Beati di oggi, allora tutti vescovi della Chiesa greco-cattolica di Romania. Mons. Vasile Aftenie, vescovo di Ulpiana e ausiliare dell’Arcieparchia di Alba Iulia e Făgăraş; mons. Valeriu Traian Frenţiu, vescovo di Oradea; mons. Ioan Suciu, amministratore apostolico dell’Arcieparchia di Alba Iulia e Făgăraş; mons. Tit Liviu Chinezu, vescovo ausiliare dell’Arcieparchia di Alba Iulia e Făgăraş; mons. Ioan Bălan, vescovo di Lugoj; mons. Alexandru Rusu, vescovo di Maramureş; mons. Iuliu Hossu, vescovo di Cluj Gherla. Le stelle del loro martirio, però, brillano di una luce potente, capace di illuminare il nostro cammino verso il Cielo e quello di tutta la Chiesa. “Dove c’è morte per amore dei propri ideali – spiega il card. Angelo Becciu, Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi – gli ideali stessi diventano luce per gli altri. Così anche allora, si pensava che tutto fosse finito, invece la giornata di oggi dimostra che non è così. Si rinnova la logica del mistero pasquale: Gesù, sconfitto, da Risorto diventa salvezza per l’umanità”.

IL PROGRAMMA DI OGGI.

Domenica, 2 giugno 2019 BUCAREST-SIBIU-BLAJ-SIBIU-ROMA
(1) Bucarest – Sibiu(213 km, 40’, TAROM)
(2) Sibiu – Blaj(46 km, 20’, Elicotteri militari)
(3) Blaj – Sibiu(46 km, 20’, Elicotteri militari)
(4)Sibiu – Roma/Ciampino(1.038 km, 2h 15’, TAROM)

9:00 – Roma: 8.00

Partenza in aereo per Sibiu

9:40 – Roma: 8.40

Arrivo all’Aeroporto di Sibiu e trasferimento in elicottero a Blaj

11:00 – Roma: 10.00

Divina Liturgia con Beatificazione dei 7 Vescovi Greco-Cattolici Martiri nel Campo della Libertà a Blaj a seguire recita del Regina Coeli

13:25 – Roma: 12.35

Pranzo con il Seguito Papale

15:45 – Roma – 14.45

Incontro con la comunità Rom di Blaj

16:35 – Roma 15.35

Trasferimento del Santo Padre in elicottero all’Aeroporto di Sibiu

17:20- Roma: 16.20

Cerimonia di congedo all’Aeroporto di Sibiu

.

17:30 – Roma: 16.30

Partenza dell’Aereo Papale per Roma/Ciampino

18:45 – Roma: 17.45

Arrivo all’Aeroporto di Roma/Ciampino

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome