Papa Francesco ai missionari d’Africa: siate nomadi per il Vangelo

Papa Francesco, nella sala Clementina, ha ricevuto in udienza i membri della Società dei missionari d’Africa e della Congregazione delle suore missionarie di Nostra Signora d’Africa.

Papa Francesco

Papa Francesco accoglie in Vaticano i membri della Società dei missionari d’Africa e della Congregazione delle suore missionarie di Nostra Signora d’Africa, a 150 anni dalla loro fondazione. Nel discorso il Pontefice esprime riconoscenza per il “servizio alla missione della Chiesa, vissuto con passione e generosità”, sull’esempio del fondatore, il cardinale Charles-Martial Allemand Lavigerie, arcivescovo di Algeri. Inoltre: “Le vostre radici sono segnate dalla missione ad extra: è nel vostro Dna”; vi incoraggio “a tenere lo sguardo fisso su Gesù Cristo, per non scordare mai che il vero missionario è prima di tutto un discepolo”.

LEGGI ANCHE: Papa Francesco: “La vita ha valore solo nel donarla…”

Ma, alla luce del cammino fatto fino adesso a partire dalla vostra fondazione, sapete che l’annuncio del Vangelo non è sinonimo di proselitismo; è quella dinamica che conduce a farsi prossimo degli altri per condividere il dono ricevuto, l’incontro d’amore che ha cambiato la vostra vita e vi ha portato a scegliere di consacrare la vita al Signore Gesù, Vangelo per la vita e la salvezza del mondo.

Uomini e donne che non hanno paura di andare nei deserti

La grande “famiglia Lavigerie” si è preparata con cura alla celebrazione di questo giubileo, nel corso degli ultimi tre anni, per riscoprire le radici della propria missione, volta anzitutto a “seminare la speranza nei cuori di quanti sono feriti, provati, scoraggiati, e si sentono tante volte abbandonati”.

Che la celebrazione del vostro giubileo vi aiuti così a diventare dei “nomadi per il Vangelo”, uomini e donne che non hanno paura di andare nei deserti di questo mondo e di cercare insieme i mezzi per accompagnare i fratelli fino all’oasi che è il Signore, perché l’acqua viva del suo amore spenga ogni loro sete.

Papa Francesco chiede di coltivare quotidianamente il legame con il Signore, “mediante l’ascolto della sua Parola, la celebrazione dei Sacramenti e il servizio ai fratelli”, affinché ogni gesto sia palese manifestazione del suo “amore misericordioso”, della “sua compassione”. Sulle orme del Fondatore, dunque, “santa inquietudine” dei padri bianchi e delle suore bianche deve essere farsi “tutto a tutti”, essere “testimoni della speranza che non delude”, “malgrado le difficoltà”.

Papa Francesco

Costruttori di ponti e testimoni della cultura dell’incontro

Dianzi alle “odierne forme di schiavitù”, Papa Francesco invita poi gli eredi spirituali del cardinale Lavigerie a farsi “prossimi dei piccoli e dei poveri, di quanti aspettano, nelle periferie delle nostre società, di essere riconosciuti nella loro dignità, di essere accolti, protetti, rialzati, accompagnati, promossi e integrati”.

Lo Spirito Santo faccia di voi dei costruttori di ponti tra gli uomini. Là dove il Signore vi ha mandati, possiate contribuire a far crescere una cultura dell’incontro, essere al servizio di un dialogo che, nel rispetto delle differenze, sa trarre ricchezza dalle diversità degli altri. E vi ringrazio in particolare per il lavoro che avete già compiuto in favore del dialogo con l’Islam, con le sorelle e i fratelli musulmani.

Foto Vatican News

Fonte vaticannews.va– Barbara Castelli – Città del Vaticano

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni, con il cuore, senza interessi economici o politici, semplicemente perché il cuore ci chiama a farlo. E ci mettiamo passione, costanza, ed anche quel pizzico di professionalità che deve contraddistinguere i cristiani. Ecco perché siamo “missionari di parabole antiche e sempre nuove: chiamati ad esserci, ed a stare anche vicini ad ognuno di voi”.

Un numero sempre maggiore di persone legge Papaboys.org senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente. Soprattutto quando si parla di cristianesimo.

Purtroppo il tipo di informazione che cerchiamo di offrire richiede molto tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire tutti i giorni i costi quotidiani di Papaboys.org ed abbiamo deciso di chiedere proprio a te che leggi di essere per noi, proprio Provvidenza.

Puoi aiutarci a continuare questa missione sempre meglio e con maggiore spessore ed incisività? L’unica cosa che non possiamo garantirti è aumentare il cuore che ci mettiamo per fare questo lavoro, perché fino ad oggi ce lo abbiamo messo davvero tutto! Ma con un po’ di sostegno in più, possiamo essere davvero più incisivi, per te, e per tutti coloro che ci seguono (quasi 2.000.000 di lettori ogni mese!)

Inviaci il tuo contributo, quello che vuoi, e che puoi. E che Dio ti benedica!

Grazie
Daniele Venturi
Direttore Papaboys.org

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €10.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome