HomeNewsSancta SedesPapa Francesco agli scout europei: siete protagonisti, non spettatori, di questo mondo

Papa Francesco agli scout europei: siete protagonisti, non spettatori, di questo mondo

1543090_Articolo (1)CITTA’ DEL VATICANO – Pregate per la pace in Europa, non abbiate paura di salvaguardare i valori cristiani. E’ l’invito che il Papa rivolge agli scout europei nel suo messaggio in occasione del loro quarto raduno internazionale che, fino al 10 agosto, vede 12mila ragazzi di 20 Paesi riuniti in Normandia, a 100 anni dallo scoppio della prima guerra mondiale e a 70 dallo storico sbarco. Siete voi gli attori di questo mondo: scrive loro Francesco.

“Per conoscere Gesù è necessario mettersi in cammino, e strada facendo si scopre che Dio si fa incontrare in diversi modi: attraverso la bellezza della sua creazione, quando con amore interviene nella nostra storia, nelle relazioni fraterne e di servizio che abbiamo con il prossimo”. Con il suo messaggio, Papa Francesco affida agli scout europei un’importante missione, sulla scia delle tre tappe da lui indicate loro a Rio de Janeiro: andate, senza paura, per servire. Li invita tutti a spingersi, forti dell’incontro con Dio per mezzo dei Sacramenti e sostenuti dal suo amore che tutte le paure toglie, “ad annunciare il suo amore fino alle estremità della terra, a servire il prossimo nelle periferie più remote”. Sono tante le generazioni, riconosce il Papa, che alla pedagogia scout devono “la loro crescita sul cammino della santità, la pratica delle virtù e in particolare la grandezza d’anima”.

Per questo, nella ricorrenza del centenario dello scoppio della Prima guerra mondiale, Francesco li invita a pregare per una Europa unita e in pace, perché – dice loro –  “siete voi i veri attori di questo mondo e non soltanto gli spettatori!”. E poi li incoraggia a non aver paura di affrontare le sfide per salvaguardare i valori cristiani, in particolare la difesa della vita, lo sviluppo, la dignità della persona, la lotta contro la povertà, e le tante altre che si devono affrontare ogni giorno. In ogni momento quando il vostro cammino sarà più difficile, conclude Francesco, ad aiutarvi vi sarà l’amore e il sostegno di una Chiesa che è madre e che voi siete chiamati ad amare e servire con la gioia e la generosità proprie della gioventù.

“Il messaggio del Santo Padre – ha affermato la presidente dell’Unione internazionale Guide e Scout d’Europa Nicoletta Orzes – ci esorta ed incoraggia a perseguire con i mezzi dello scoutismo l’educazione integrale della persona, secondo l’umanesimo cristiano e la dignità di ciascuno come uomo e donna su cui Dio pone un disegno di vita”.

Da parte sua, padre Boguslaw Migut, assistente federale dell’Unione, ha osservato che il Papa invita gli scout e le guide d’Europa ad assumersi il compito di “annunciare il Vangelo di Cristo”, in particolare attraverso la testimonianza. di Francesca Sabatinelli per la Radio Vaticana

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Iscriviti alla newsletter gratuita