Papa Francesco a Putin: impegno di tutti per la pace

Papa Francesco a Putin: impegno di tutti per la paceQuesta sera il presidente della Federazione Russa Vladimir Putin, è stato ricevuto in Udienza da Papa Francesco in Vaticano. “Il colloquio privato, nella Biblioteca del Palazzo Apostolico, iniziato verso le ore 18.15, –  riferisce il direttore della Sala Stampa Vaticana padre Federico Lombardi – è durato circa 50 minuti”. Poi è seguita la presentazione del seguito e lo scambio dei doni”. Il Presidente Putin ha donato al Papa una rappresentazione in ricamo della famosa Chiesa di Gesù Salvatore, mentre il Papa ha donato il medaglione dell’artista Guido Veroi che rappresenta l’angelo della pace e invita alla costruzione di un mondo di solidarietà e di pace fondato sulla giustizia, e una copia della Esortazione apostolica Evangelii Gaudium.

“Come era possibile prevedere – informa padre Lombardi –  nel contesto della situazione mondiale, il colloquio è stato dedicato principalmente al conflitto in Ucraina ed alla situazione nel Medio Oriente”. “Circa la situazione riguardante l’Ucraina, il Santo Padre ha affermato che occorre impegnarsi in un sincero e grande sforzo per realizzare la pace, e si è convenuto sulla importanza di ricostituire un clima di dialogo e che tutte le parti si impegnino per attuare gli accordi di Minsk. Essenziale anche l’impegno per affrontare la grave situazione umanitaria, assicurando fra l’altro l’accesso agli agenti umanitari e con il contributo di tutte le parti per una progressiva distensione nella Regione”.

“Per quanto riguarda, invece, i conflitti in corso nel Medio Oriente, sul territorio della Siria e dell’Iraq – riferisce il direttore della Sala Stampa Vaticana – è stato sostanzialmente confermato quanto già condiviso circa l’urgenza di perseguire la pace con l’interessamento concreto della comunità internazionale, assicurando nel frattempo le condizioni necessarie per la vita di tutte le componenti della società, comprese le minoranze religiose e in particolare i cristiani”.

Papa Francesco a Putin: impegno di tutti per la pace

Contemporaneamente all’Udienza al presidente  Putin, si è svolto un incontro tra mons. Paul Richard Gallagher, Segretario per i Rapporti con gli Stati, Sergey Lavrov, Ministro degli Affari Esteri della Federazione Russa, nel quale pure si sono trattati principalmente i temi del conflitto in Ucraina e della preoccupante situazione del Medio Oriente.

In mattinata il presidente russo era stato a Milano, all’Expo.

Papa Francesco a Putin: impegno di tutti per la pace

Putin a Expo: le sanzioni a Mosca danneggiano l’Italia. Le società italiane del settore tecnologico-militare hanno già perso un miliardo di euro a causa delle sanzioni occidentali contro la Russia: lo ha affermato Vladimir Putin, rispondendo in conferenza stampa all’Expo dopo l’incontro con il presidente del Consiglio Matteo Renzi

Putin ha detto di aver discusso con il premier italiano un contratto da 3 miliardi di euro, che riguarda il progetto tra la corporation statale Rostec e l’italiana Finmeccanica per la costruzione di elicotteri per Rosneft. 

Il presidente russo ha fornito una serie di dati sulle conseguenze che le sanzioni hanno già avuto sui rapporti commerciali con l’Italia: – 10% nel 2014, -25% nel primo trimestre dell’anno in corso. “Prima o poi le parti coinvolte rinunceranno a queste sanzioni e alle reciproche limitazioni” che stanno danneggiando le economie di tutti i Paesi coinvolti, ha aggiunto Putin. 

L’incontro con Renzi. “Grazie di essere con noi a Milano e di aver contribuito al successo di Expo 2015”. Lo ha detto il premier Matteo Renzi intervenendo al national day russo all’Expo, alla presenza del premier russo Vladimir Putin. 

Papa Francesco a Putin: impegno di tutti per la pace

“La federazione russa è stata fra le prime a sostenere candidatura di Milano – ha aggiunto – Pensiamo che Expo non sia solo un grande appuntamento turistico o fieristico e commerciale, vogliamo fare dell’Expo un’occasione per riflettere sui grandi tempi della nutrizione del pianeta e dell’energia”. “L’Italia è un grande partner della Russia in Europa”, ha detto il presidente russo Vladimir Putin all’Expo davanti al premier Matteo Renzi. “Da oltre 500 anni vi sono “rapporti strettissimi tra i nostri due Paesi”: ha aggiunto Putin nel suo intervento per la celebrazione della Giornata della Russia all’Expo. 

Conto di venire in Russia ai Mondiali di calcio del 2018. Spero di venire e di darvi qualche dispiacere con la nazionale italiana”. Con questa battuta il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha espresso il suo favore per lo svolgimento dei mondiali di calcio in Russia nel 2018. Il premier, riferendosi alla visita che avrebbe fatto con Putin al padiglione della Russia, ha poi sorriso e aggiunto: “Sono molto preoccupato per la gestione delle bevande, pensando alla forza di quella tradizionale russa”.

A cura di Redazione Papaboys fonte: Radio Vaticana e Avvenire

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni con il cuore, senza interessi economici o politici, solo perché il cuore ci chiama a farlo. CI DAI UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome