Home News Terra Sancta et Oriens Palestina-Santa Sede: telefonata ieri sera tra il presidente palestinese Abu Mazen e...

Palestina-Santa Sede: telefonata ieri sera tra il presidente palestinese Abu Mazen e Papa Francesco

Palestina-Santa Sede: telefonata ieri sera tra il presidente palestinese Abu Mazen e Papa Francesco Telefonata ieri sera tra il presidente palestinese Abu Mazen e papa Francesco. Secondo una nota dello Stato di Palestina, pervenuta al Sir, Abu Mazen ha riferito al Papa della aggressione israeliana in corso a Gerusalemme Est e in particolare alla moschea di Al Aqsa ed ha espresso la preoccupazione palestinese che Israele stia trasformando una questione politica in un conflitto religioso. Secondo la nota, Papa Francesco ha espresso la preoccupazione della Santa Sede per ciò che sta accadendo a Gerusalemme. Il Papa ha avvertito dei rischi legati alla crescita dell’intolleranza e dell’estremismo, affermando che è preoccupato allo stesso modo della trasformazione della crisi in un conflitto religioso. Il presidente Abbas ha inoltre aggiornato il Papa degli ultimi sviluppi nella valle di Cremisan, nella zona di Beit Jala, a Betlemme, dove le forze di occupazione israeliana hanno iniziato a costruire un muro illegale di annessione su terre che appartengono a famiglie palestinesi di fede cristiana. I due leader, sempre secondo la nota dello Stato palestinese, hanno anche parlato della prossima Assemblea Generale dell’Onu.

Papa Francesco si è rivolto al presidente Abbas come un uomo di pace con la mano tesa a raggiungere una soluzione. Sua Santità ha espresso la sua determinazione per la pace. Il presidente Abbas ha concluso la conversazione ringraziando la Santa Sede per le sue posizioni a favore della pace e della giustizia, incluso il riconoscimento dello Stato di Palestina e il sostegno della bandiera palestinese tra quelle che sventolano all’Onu, come anche la canonizzazione delle due sante palestinesi Marie Alphonsine Ghattas e Mariam Baouardi. Il presidente palestinese Abu Mazen aveva ricevuto martedì 15 una delegazione di vescovi europei nella capitale di Ramallah, un incontro previsto nell’ambito dei lavoro della plenaria del Ccee a Gerusalemme.


A cura di Redazione Papaboys fonte: Agensir

Sostieni Papaboys 3.0

Anche se l’emergenza Coronavirus ha reso difficile il lavoro per tutti, abbiamo attivato a nostre spese la modalità di smart working (lavoro da remoto) per stare vicino ad ognuno di voi, senza avere limitazioni di pubblicazione, con informazione e speranza, come ogni giorno, da 10 anni. CI PUOI DARE UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

I nostri social

9,923FansLike
17,739FollowersFollow
9,720FollowersFollow
1,600SubscribersSubscribe

News recenti

Vangelo di oggi -31 Maggio 2020

Vangelo 31 Maggio 2020. Come il Padre ha mandato me anch’io...

Vangelo del giorno - Domenica, 31 Maggio 2020 Lettura e commento al Vangelo di Domenica 31 Maggio 2020 - Gv 20,19-23: Come il Padre ha...