Papa Francesco oggi a Fatima. Ecco cosa accade in queste ore nella città di Maria. In migliaia verso il Santuario

«Con Maria, pellegrino nella speranza e nella pace», questo il motto del viaggio del Papa a Fatima. Oggi alle 14.00 la partenza da Fiumicino, alle 17.20 italiane l’arrivo in Portogallo. Decine di migliaia di pellegrini, provenienti da almeno cinquanta paesi, stanno raggiungendo in queste ore il Santuario per partecipare alle celebrazioni del primo centenario delle apparizioni mariane, presiedute da Francesco. In un videomessaggio il Papa ha assicurato che affiderà tutti alla Vergine Maria, nessuno escluso.

“Ringraziamo Dio per la guarigione di Lucas e sappiamo con tutta la fede del nostro cuore che questo miracolo è dovuto all’intercessione dei pastorelli Francesco e Giacinta”. Alla vigilia dell’arrivo del Papa, nel Santuario di Fatima, il padre di  Lucas Maeda de Oliveira, il bimbo brasiliano la cui guarigione miracolosa ha portato alla proclamazione della santità dei due pastorelli, esprime, assieme alla moglie, la grande gioia per aver contribuito alla canonizzazione che il Papa celebrerà domani. Due santi bambini, i primi non martiri, che hanno aiutato e benedetto con la loro amicizia un altro bambino.

Nel primo giorno del suo diciannovesimo viaggio internazionale, Francesco, giungerà da Roma, in volo, nel pomeriggio di oggi alla base militare portoghese di Monte Real. Dopo l’incontro privato con il presidente della Repubblica, Marcelo Rebelo de Sousa, si trasferirà in elicottero a Fatima.  Subito la visita alla Cappellina delle apparizioni e – dopo cena – la benedizione delle candele e la recita del Santo Rosario. Domani, di fronte alla Basilica di Fatima, celebrerà la canonizzazione di Francesco e Giacinta Marto, a un secolo esatto dalla prima apparizione mariana di cui furono testimoni con la cugina Lucia, momento culminate del suo pellegrinaggio di pace e speranza.

IL PROGRAMMA DEI DUE GIORNI 

Venerdì, 12 maggio

Ore 14 Partenza in aereo dall’aeroporto di Roma/Fiumicino per Monte Real
Ore 16.20 Arrivo alla base aerea di Monte Real e cerimonia di benvenuto
Ore 16.35 Incontro privato con il presidente della Repubblica nella Base Aerea di Monte Real
Ore 16.55 Visita alla Cappella della Base Aerea
Ore 17.15 Trasferimento in elicottero allo stadio di Fatima
Ore 17.35 Arrivo allo stadio di Fatima e trasferimento in auto aperta al Santuario
Ore 18.15 Visita alla Cappellina delle Apparizioni
Ore 21.30 Benedizione delle candele dalla Cappellina delle Apparizioni. Recita del Santo Rosario

.
Sabato 13 maggio
Ore 9.10 Incontro con il primo ministro nella Casa “N.S. do Carmo”
Ore 9.40 Visita alla Basilica “Nossa Senhora do Rosário de Fátima”
Ore 10 Messa sul Sagrato del Santuario. Saluto del Santo Padre ai malati
Ore 12.30 Pranzo con i vescovi del Portogallo nella Casa “N.S. do Carmo”
Ore 14.45 Cerimonia di congedo nella Base Aerea di Monte Real
Ore 15 Partenza in aereo dalla Base Aerea di Monte Real per Roma
Ore 19.05 Arrivo all’aeroporto di Roma/Ciampino

LA PRESENTAZIONE DEL VIAGGIO

Il direttore della sala stampa vaticana, Greg Burke, fotografa così la 19esima trasferta del Pontefice argentino, sulla scia di Paolo VI (1967), Giovanni Paolo II (1982, un anno esatto dopo l’attentato in piazza San Pietro, e poi 1991, 2000) e Benedetto XVI (2010). Ad accoglierlo nel santuario anche un sacerdote di 104 anni, dunque già in vita all’epoca delle apparizioni.

Il Papa presiederà la canonizzazione di due dei tre pastorelli, i beati Francesco Marto e Giacinta Marto, i due fratellini che, morti rispettivamente nel 1919 e nel 1920, insieme a suor Lucia Dos Santos, morta nel 2005, ebbero a Fatima le apparizioni della Vergine. Quanto al processo per la beatificazione di quest’ultima, Burke, in risposta ad una domanda dei giornalisti nel corso di un briefing, si è limitato a dire che nelle beatificazioni e canonizzazioni «il Papa tende a essere molto rigoroso e seguire le regole».

Il volo Alitalia con a bordo il Papa e il seguito decollerà dall’aeroporto romano di Fiumicino alle 14 di venerdì 12 maggio per atterrare dopo tre ore alla base militare di Fatima dove già atterrò Paolo VI nel ’67. Qui attorno alle 16.30 (il Portogallo ha un’ora di differenza rispetto al fuso orario italiano) si svolgerà la cerimonia di benvenuto e l’incontro privato con il presidente della Repubblica portoghese Marcelo Rebelo de Sousa, poi il Papa sosterà nella cappella della base militare, prima di proseguire in elicottero verso Fatima, che dista meno di cinquanta chilometri dal santuario.

loading…


Per prima cosa il Papa si recherà alla cappella delle apparizioni per una preghiera privata e poi pronuncerà il primo dei suoi quattro discorsi, un saluto ai fedeli. Francesco tornerà alla cappella intorno alle 21 per il rito della benedizione delle candele che apre la veglia di preghiera sera. Benedirà la folla di fedeli, pronuncerà un secondo discorso, presiederà il rosario, e poi, dopo un giro in papamobile, rientrerà nella sua residenza per il pernottamento, mentre il cardinale Segretario di Stato Pietro Parolin presiederà la messa notturna al santuario. Il giorno dopo, sabato 13 maggio, anniversario della prima delle sei apparizioni, il Papa dapprima incontrerà, alle 9, il premier portoghese Antonio Luis Santos Costa, poi alle 9.30 si recherà nella basilica del santuario per pregare sulla tomba di Francisco e Giacinta.

 






«Ad accoglierlo – ha sottolineato Burke – il sacerdote più anziano del Portogallo, che ha 104 anni ed era vivo al tempo delle apparizioni». Alle 10 il Papa celebrerà la messa all’aperto durante la quale canonizzerà i due pastorelli. Subito dopo, secondo la tradizione del santuario, ci sarà la benedizione dei malati nella quale il Papa pronuncerà il suo quarto e ultimo discorso. Il Pontefice argentino pronuncerà tutti i discorsi in portoghese, ha sottolineato il direttore della Sala Stampa vaticana, ricordando che già in occasione del viaggio in Brasile Bergoglio aveva usato la lingua lusitana. Francesco pranzerà intorno alle 12.30 con i vescovi portoghesi e il seguito e subito dopo si dirigerà verso l’aeroporto dapprima in papamobile, poi in auto coperta. Il decollo del volo è previsto per le 15 e l’atterraggio all’aeroporto romano di Ciampino per le 19.05. Ai cronisti francesi che domandavano se è annullata la conferenza stampa sul volo di ritorno Burke ha risposto di no.

Ad accompagnare il Papa, oltre a Parolin e al Sostituto della segreteria di Stato Angelo Becciu, i cardinali portoghesi Josè Saraiva Martins e Manuel Monteiro de Castro, rispettivamente prefetto emerito della Congregazione per le Cause dei Santi e penitenziere Maggiore emerito. Presente nella delegazione che accompagna il Papa un dipendente laico dell’Ufficio delle Celebrazioni Liturgiche del Sommo Pontefice.




FontI – Colagrande per la Radio Vaticana e  www.lastampa.it/Iacopo Scaramuzzi

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni con il cuore, senza interessi economici o politici, solo perché il cuore ci chiama a farlo. CI DAI UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome