Oppido Mamertina, riprendono le processioni dopo la sospensione

mafia-chiesa-fedeliCALABRIA – OPPIDO MAMERTINA – Avviato il cammino di ripresa delle processioni nella diocesi di Oppido Mamertina-Palmi dopo la sospensione avvenuta per un inchino durante una processione a Oppido. Un avvio, spiega il vescovo, monsignor Francesco Milito, senza “incrostazioni e sedimentazioni nella pietà popolare, che ne hanno sbiadito lo smalto iniziale”. Ieri sono stati pubblicati i decreti per l’istituzione di un “Servizio permanente di sacerdoti fissi per il sacramento della penitenza nelle vicarie pastorali” e la “Guida per le celebrazioni, i pii esercizi e le processioni della Settimana Santa”, dal titolo “Benedetto colui che viene nel nome del Signore”. La decisione d’istituire dei luoghi e dei tempi precisi per i confessori straordinari in diocesi, confermata dall’indizione del Giubileo della Misericordia da parte di Papa Francesco, è stata presa in quanto “il territorio è segnato da gravissimi problemi che creano nei singoli situazioni di disagio interiore”, mentre la ripresa delle processioni a partire dalla Settimana Santa è stata fortemente voluta “per via della sua peculiare natura e cuore dell’Anno Liturgico”. Per tale motivo, aggiunge mons. Milito, “ogni forma di pietà popolare, riferita alla venerazione della Madre di Dio e dei santi, va sempre perfezionata alla luce del Mistero Pasquale”. Fonte: Agensir

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome