Home Testimonium Oggi 29 Giugno 2020 la Chiesa ricorda San Paolo Apostolo: «per me...

Oggi 29 Giugno 2020 la Chiesa ricorda San Paolo Apostolo: «per me vivere è Cristo»

Pubblicità

Oggi 29 Giugno la Chiesa ricorda i Santi Pietro e Paolo

Scopriamo la figura di San Pietro, il primo teologo della Chiesa…

Chi era Paolo?

Pubblicità

Saulo, in seguito Paolo, nasce a Tarso (Turchia), capitale della Cilicia. Molto diversa è la vicenda umana e spirituale di Paolo rispetto a quella di Pietro, lui non ha incontrato mai Gesù in carne ed ossa ma lo incontrerà invece in modo misterioso.

Era un convito fariseo (ebreo) e dopo aver assistito alla lapidazione di Santo Stefano (primo martire) iniziò a perseguitare e uccidere i cristiani. Era un uomo inflessibile, spietato, e colpisce i Cristiani con una determinazione che sembra sconfinare nel fanatismo. Poi, improvvisamente, accade qualcosa: la cosiddetta folgorazione sulla via di Damasco o Conversione di Saulo.

LEGGI: Oggi la Chiesa ricorda San Pietro, il primo Papa

Conversione di San Paolo

Pubblicità

Ad un tratto una luce fulgidissima lo abbaglia e lo fa’ precipitare da cavallo, mentre una voce misteriosa gli dice: «Saulo, Saulo, perchè mi perseguiti?». Il futuro apostolo tremebondo risponde: «Chi sei, o Signore?… che vuoi che io faccia?».

Il miracolo è compiuto, Saulo da terribile lupo è trasformato in agnello mansueto, nell’Apostolo di cristo. Inizia una vita nuova: inizia così il suo apostolato.

Paolo comprende che il messaggio evangelico non si può limitare alle comunità giudaiche, ma ha una dimensione universale. Con lui la Chiesa si scopre a tutti gli effetti missionaria, aperta ai “gentili”, i pagani, i lontani. Uomo caparbio, infaticabile, di grande cultura, eccellente oratore, Paolo abbandona le sue sicurezze per mettersi costantemente in gioco, spinto da un’unica certezza: «per me vivere è Cristo», come scrive lui stesso nella Lettera ai Filippesi. I suoi viaggi lo portano dall’Arabia alla Grecia, dalla Turchia all’Italia. 

Fu fatto imprigionare dagli ebrei a Gerusalemme con l’accusa di turbare l’ordine pubblico. Appellatosi al giudizio dell’imperatore – come era suo diritto, in quanto cittadino romano – Paolo fu condotto a Roma, dove fu costretto per alcuni anni agli arresti domiciliari, riuscendo però a continuare la sua predicazione.

Morì vittima della persecuzione di Nerone, decapitato da un colpo di spada probabilmente tra il 64 e il 67.

San Paolo, Apostolo - 29 Giugno
San Paolo, Apostolo – 29 Giugno

Le sue 13 lettere, inserite nel canone del Nuovo Testamento, sono un pilastro dottrinale del cristianesimo e un riferimento imprescindibile per i fedeli di tutte le epoche storiche e di tutti i continenti.

Paolo rappresenta, dal punto di vista cronologico e anche per importanza rivestita nella tradizione successiva, il primo teologo cristiano. I suoi scritti sono dei veri tesori inestimabili per ogni cristiano.

Redazione Papaboys

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

I nostri social

9,917FansLike
17,749FollowersFollow
9,750FollowersFollow
1,600SubscribersSubscribe

News recenti

Vicka

Medjugorje, quasi 6 ore di intervento chirurgico per la veggente Vicka:...

L’intervento di Vicka è durato 5 ore e 40 minuti, è andato molto bene grazie a Dio. Il dottore che l’ha operata ha detto...