Pubblicità
HomeTestimoniumOggi, 27 novembre 2021, è San Virgilio: il vescovo dei miracoli. Preghiera...

Oggi, 27 novembre 2021, è San Virgilio: il vescovo dei miracoli. Preghiera per chiedere protezione e grazie!

San Virgilio, vescovo: vita e preghiera

San Virgilio di Salisburgo è stato un abate, vescovo e astronomo cattolico.

La sua storia

Era nato in Irlanda da una famiglia di nobili, intorno al 700 d.C.; poco sappiamo della sua infanzia e gioventù. Fu monaco e poi abate di Aghaboe ma anche uno stimato geometra.

Verso il 743 lasciò l’Irlanda per la Francia; si fermò a studiare nel monastero di Quierzy-sur-Oise, presso Laon.

E in quest’occasione viene presentato al nuovo padrone della Francia: Pipino, detto “il Breve” perché è piccoletto, il quale ha messo fine al potere dei sovrani merovingi.

Pipino aveva esteso la sua sovranità anche alla Baviera e a parte dell’Austria, e vuole fare di Virgilio il vescovo di Salisburgo.

San Virgilio, vescovo: vita e preghiera
San Virgilio, vescovo: vita e preghiera

Lui accetta subito. Anzi, comincia a fare il vescovo ancora prima di essere consacrato. Ma lì sul posto viene subito combattuto come abusivo da chi non gradisce il suo dinamismo e il suo rigore (sembra che debba poi correre a Roma per la consacrazione).

Lavora a Salisburgo e nelle campagne come in Irlanda, su due priorità: istruzione religiosa e soccorso ai poveri. E usa le sue solite forze di prima linea: i monaci, specialmente quelli di Innichen (San Candido, Alto Adige) e del Kremsmünster, in diocesi di Linz.

L’efficacia del suo lavoro è documentata dal fatto più convincente: lui, il forestiero accolto con diffidenza, ora è richiesto da tante parti; città e paesi vogliono i suoi missionari.

La morte e il culto

A Salisburgo fa costruire la cattedrale, centro solenne e stabile di una comunità che va facendosi adulta. E quando muore, viene sepolto lì, con grandi onoranze. Onorato e poi dimenticato.

Quattrocento anni circa dopo la morte, un incendio distrugge la cattedrale: e, negli scavi per la ricostruzione, ecco emergere la sua bara. È come se Virgilio fosse appena morto: si diffondono voci di miracoli, si raduna gente in preghiera.

La figura del vescovo d’Irlanda riemerge dal silenzio: se ne richiede la canonizzazione.

Nel 1230 il processo canonico incomincia, si raccolgono le testimonianze da mandare a Roma e nel 1233, Gregorio IX proclama santo il vescovo Virgilio.

Solo nel 1740 il suo nome sarà accolto nel Martirologio romano.

(Fonte santiebeati.it – Autore: Domenico Agasso)

LEGGI ANCHE: La ‘potente’ Medaglia di San Benedetto: ecco i suoi prodigi e cosa significano i simboli…

Preghiera a San Virgilio

Glorioso San Virgilio oggi ti eleggo
a mio speciale patrono:
sostieni in me la Speranza,
confermami nella Fede,
rendimi forte nella Virtù.

Aiutami nella lotta spirituale,
ottienimi da Dio tutte le Grazie
che mi sono più necessarie
ed i meriti per conseguire con te
la Gloria Eterna. Amen.

Gesù sta per nascere.. Prepariamoci!

Per iscriverti gratuitamente al canale YouTube della redazionehttps://bit.ly/2XxvSRx ricordati di mettere il tuo ‘like’ al video, condividerlo con gli amici ed attivare le notifiche per essere aggiornato in tempo reale sulle prossime pubblicazioni.
Non dimenticare di iscriverti al canale (è gratuito) ed attivare le notifiche

 

Informazioni sulla Donazione

Vorrei fare una donazione del valore di :

€100€50€10Altri

Vorrei che questa donazione fosse ripetuta ogni mese

Informazioni sulla donazione

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

305,867FansLike
20,918FollowersFollow
10,163FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

preghiera.giovanni.paolo

‘Asciuga Bambino Gesù le lacrime dei fanciulli!’. La toccante preghiera di...

'Asciuga Bambino Gesù le lacrime dei fanciulli!'. Recitiamo in questo tempo di Avvento la preghiera più dolce di San Giovani Paolo II Asciuga, Bambino Gesù,...