Pubblicità
HomeNewsCaritas et VeritasNovena 'potente' allo Spirito Santo. Oggi, Lunedì 17 maggio 2021, è il...

Novena ‘potente’ allo Spirito Santo. Oggi, Lunedì 17 maggio 2021, è il 4° giorno di preghiera

Novena allo Spirito Santo: oggi, è il 4° giorno di preghiera

Nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Si invoca lo Spirito Santo, fonte di santità:

Vieni, Santo Spirito,
manda a noi dal cielo
un raggio della tua luce.
Vieni, padre dei poveri,
vieni, datore dei doni,
vieni, luce dei cuori.

Consolatore perfetto,
ospite dolce dell’anima,
dolcissimo sollievo.
Nella fatica, riposo,
nella calura, riparo,
nel pianto, conforto.

O luce beatissima,
invadi nell’intimo
il cuore dei tuoi fedeli.
Senza la tua forza,
nulla è nell’uomo,
nulla senza colpa.

Lava ciò che è sordido,
bagna ciò che è arido,
sana ciò che sanguina.

Piega ciò che è rigido,
scalda ciò che è gelido,
drizza ciò ch’è sviato.

Dona ai tuoi fedeli
che solo in te confidano
i tuoi santi doni.

Dona virtù e premio,
dona morte santa,
dona gioia eterna. Amen.

Novena allo Spirito Santo
Novena allo Spirito Santo – Foto di Free-Photos da Pixabay

“Le meravigliose opere dello Spirito Santo”:

Dalla eternità in cui si perde la gloria dello Spirito Santo, abbassiamoci al seno verginale di Maria. Ivi esso unisce le due nature nell’unica persona del Verbo; plasma il corpo, crea l’anima e fa l’opera di perfetta eccellenza il Cristo, fiore e frutto di eterna benedizione, Gesù!

Come nella eternità lo Spirito Santo è il bacio sostanziale di Dio che lega il Padre e il Verbo: cosi nel tempo in seno a Maria è il bacio increato che forma il Cristo, cioè l’unto di Dio, e versa in lui tutti i tesori di grazia e di santità. Maria fu la officina vivente di questo mistero, la materia del lavoro il sangue verginale di lei, l’artefice divino lo Spirito Santo.

Questo divinissimo Spirito ebbe nell’Uomo Dio il suo tempio, nella Madre Vergine il suo trono e il suo talamo. Di mezzo a quel paradiso d’immacolata purezza scaturì il vero fonte che è l’Uomo per eccellenza: fonte che ha fertilizzato la terra maledetta in Adamo e ha fatto germogliare di fra le spine i fiori della verginità e del martirio.

LEGGI ANCHE: Recita la preghiera ‘segreto di santità’ allo Spirito Santo di Dio

La Vergine che concepisce per estasi: il concepito che è il Verbo Incarnato, lo Spirito Santo che compie un’opera così magnifica sono i tre tesori della Chiesa, i tre amori delle anime. Chiediamo a Maria luce e fuoco per amare Gesù colle stesse fiamme del suo cuore. Queste fiamme ci faranno ebbri di quella divina ebbrezza che invase gli apostoli e i primi cristiani.

Allora saremo felici come si può essere in terra. Felici nell’amare fortemente, nel patire volentieri, nell’immolarsi, nel tessere ogni giorno da capo la nostra trama, come se ogni giorno fosse il primo obliando le cadute e i pianti di ieri, fintantoché venga il domani senza occaso e l’anima stanca trovi il suo riposo eterno in Dio.

Gloria al Padre (x3 volte):

Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo come era nel principio e ora e sempre, nei secoli dei secoli.

Preghiera finale:

O Dio, che hai istruito i Tuoi fedeli
illuminando i loro cuori con la Luce dello Spirito Santo,
concedi a noi di avere nello stesso Spirito il gusto del bene,
e di godere sempre del Suo conforto.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

Informazioni sulla Donazione

Vorrei fare una donazione del valore di :

€100€50€10Altri

Vorrei che questa donazione fosse ripetuta ogni mese

Informazioni sulla donazione

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

305,867FansLike
20,918FollowersFollow
9,935FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

‘Coroncina all’Angelo Custode’ in compagnia di Papa Francesco. Preghiera della sera, 20 giugno 2021

‘Coroncina all’Angelo Custode’ in compagnia di Papa Francesco. Preghiera della sera,...

Una preghiera bellissima che recitiamo questa sera, 20giugno 2021, come preghiera per prepararci a chiudere la giornata, in compagnia di Papa Francesco. La coroncina all’Angelo...