‘Non fare del giorno della gioia il giorno più triste!’ diceva la Madonna a Medjugorje.

 “Non fare del giorno della gioia il giorno più triste!” diceva la Madonna negli anni 80 a Medjugorje.

Suor Emmanuel Maillard da Medjugorje ci parla del Natale e ci insegna una preghiera a Gesù Bambino

 

Lei evoca sempre il Natale come “il giorno della gioia!” Perché la gioia? Perché si tratta del grande Compleanno del Figlio di Dio, il nostro Salvatore e Signore che ha stravolto la vita del mondo!

Che tristezza allora in quel giorno occultare la sua nascita, per trasformarla in una festa materialista e pagana, durante la quale il protagonista Gesù di Betlemme non è neanche invitato!

Chi pensa a metterlo al posto d’onore per celebrare la sua nascita e lodarlo pubblicamente come si fa per il compleanno di un caro amico? Il giorno di Natale, Maria ci invita a prenderci del tempo per ringraziare Gesù per la sua venuta fra noi.

Condivido con voi la mia preghiera al Bambino Gesù nascosto nel seno di Maria…

“O caro piccolo Bambino Gesù , cullato nel seno di Tua Madre Immacolata, vengo a visitarti. Ho bisogno di parlare con Te.

Confidarti anzitutto il mio stupore dinanzi a Te, vero Dio, che prendi la nostra carne, così fragile e vulnerabile.

Hai fatto un vertiginoso salto dagli splendori celesti dove vivevi insieme al Padre, per sposare la nostra miserabile condizione e correre il rischio con noi …mi immergo nell’adorazione!

Come non amarti? Come non coprirti di tenerezza all’immaginarti zigote, embrione, feto, prima ancora di mostrare il tuo viso nella misera stalla di Betlemme?

Sì, ti amo perché hai fatto questo per amor mio, per la mia famiglia, per tutta l’umanità.

Tu sei venuto nel nostro fango per salvarci, per innalzarci fino a Te e aprirci le delizie della vita eterna alla tua presenza. Solo Tu, Gesù, potevi immaginare una tale follia!

Ma non hai finito di sorprenderci, comincio a conoscerti! Gesù, sai, la mia visita non è disinteressata, non stupirti!

Oggi ti presento dei piccoli esseri, minuscoli come Te, ce ne sono milioni nascosti nel seno delle loro madri. Sono i tuoi tesori, Gesù!

I loro angeli in cielo contemplano senza sosta il volto del Padre tuo che è nei cieli.

Lasciami parlare di loro, non si trovano sulla terra creature più innocenti di queste.

Suor Emmanuel

Perché tutti hanno ricevuto il dono della vita, ma non tutti hanno ricevuto il dono dell’amore.

Alcuni nuotano con gioia percependo l’amore della loro mamma, ma altri si domandano cosa fanno lì, sentendo di non essere accolti. 

Gesù, tu sei allo stesso tempo Vita e Amore, Ti prego, visitali tutti! I piccoli, ebbri di felicità al sapersi amati, e gli altri che patiscono il rifiuto. 

Tu sei così piccolo che la tua vicinanza non farà loro paura, anzi! Vai a trovarli là dove sono, in quei fragili tabernacoli della vita umana dove crescono lentamente.

Hai la stessa età, sii il loro gemello divino! Le loro antenne, estremamente sensibili per la loro innocenza, sono sempre in ascolto dell’anima della madre, così come del loro Creatore.

Approfittane Gesù! Dì loro che sono infinitamente preziosi per Te, che riconosci in essi la tua immagine, che sei ansioso di vederli crescere e realizzare pienamente il tuo piano d’amore per loro!

E se saranno tristemente strappati, naturalmente o con violenza, dal loro umile nascondiglio, o tenero Gesù, ascolta il loro grido di angoscia ed effondi il tuo immenso amore. Guarisci le loro ferite! 

Natale medjugorje

E che si compia la tua parola Gesù, “Padre, voglio che anche quelli che mi hai dato siano con Me dove sono Io!”.

Che questa corrente d’amore avvolga anche i cuori di colui e di colei che hanno scelto di perderli perché si gettino nelle tue braccia misericordiose.

O piccolissimo Gesù nascosto in Maria, come ti ringrazio di avermi visitato nel seno di mia madre, mentre mi consacrava al Tuo Sacro Cuore e al Cuore Immacolato di Maria!

Fa’ che tutti i genitori si impegnino a fare lo stesso, allontana i lupi che cercano di rubare e divorare i figli degli uomini!

O minuscolo Gesù nascosto in Maria, ascolta la mia povera preghiera a favore di questi piccoli che ti somigliano!

E il giorno di Natale, vieni a nascere nel mio cuore che langue per te, ti aspetta e ti cerca nella notte come una sentinella attende l’aurora! Maranatha!”

Suor Emmanuel + (tradotto dal francese)
Fonte: Enfants de Medjugorje” www.enfantsdemedjugorje.fr

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome