Non ci abbiamo mai pensato ma i defunti sono più vivi di noi

Chi sono i defunti? Sembra una domanda stupida, forse in fondo lo è, eppure se la poniamo a più persone, avremo risposte differenti.

Defunti

Un ateo risponde: è una persona ormai che non esiste più! Un cristiano medio dice: è colui che forse è in paradiso. Un vero cristiano, un vero credente in Cristo risponde: I defunti sono coloro che vivono più di noi perchè la vera vita è quella del cielo.

Da questa riflessione voglio invitarvi a iniziare oggi, una novena per le anime che sono in purgatorio fino al giorno 1 novembre. Di novene ce ne sono tante ma credo che non ci sia una migliore se non quella di partecipare per nove giorni consecutivi alla santa messa e offrirla per loro. Allo stesso modo, offrire l’Eucaristia per le loro intenzioni. Recitare un Rosario al giorno per loro, e compiere in questi nove giorni che precedono la commemorazione dei cari defunti, una buona azione in loro suffragio.

LEGGI ANCHE: Inizia la novena per i Defunti…

Quanto bene faremo cari amici a queste povere anime che soffrono in purgatorio e sappiate che servirà non solo a loro ma anche a noi vivi in questa terra. Infatti se pregheremo per loro, un giorno ci sarà qualcuno che pregherà per noi, che offrirà il Santissimo e Sacratissimo Corpo di Cristo in nostro suffragio, e le anime del purgatorio che saliranno in cielo grazie alle nostre preghiere, saranno nostri difensori dinanzi a Dio. Voglio infine ricordare che pregare per le anime del purgatorio è un atto di grande carità.

Non disperdiamo i nostri cari perché chi si ama si attende

Ecco cosa fare in questi nove giorni che precedono la festa dei morti

Partecipare alla Santa Messa per nove giorni consecutivi dal 24 ottobre al 1 novembre.
Offrire la Santa Comunione in suffragio alle anime del purgatorio o di una persona defunta che conosciamo.
Recitare un Santo Rosario per le intenzioni di un caro defunto.
Compiere un’azione buona in loro suffragio.
Se faremo questo cari amici, altro che fiori….i petali li lanceranno loro a noi dal Paradiso, pregando e ringraziando…Quanti speculano sui nostri cari defunti! Soprattutto sulle lampadine accese vicino alla loro lapide…se faremo tale novena, altro che lampadina; i nostri morti avranno la luce eterna, la luce del Paradiso.

Fonte www.annalisacolzi.it

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome