Home News Pax et Justitia Missionario della Misericordia - E’ questo il motto scelto per il...

Missionario della Misericordia – E’ questo il motto scelto per il viaggio del Papa a Cuba

I vescovi cubanPapa a Cubai in occasione della Visita di Papa Francesco dal 19 al 22 settembre, e in vista della sua preparazione hanno scelto un motto di grande significato: “Missionario della Misericordia”. Dopo il “Messaggero della verità e della speranza” (1998, visita di s. Giovanni Paolo II) e “Pellegrino della carità” (Benedetto XVI, 2012), oggi i presuli dell’isola caraibica mettono in rapporto diretto l’essere missionario con la misericordia, contenuti centrali del pontificato di Papa Bergoglio.

Nel N° 18 della Bolla di indizione dell’anno Santo della Misericordia (Misericordiae Vultus) si legge: “Nella Quaresima di questo Anno Santo ho l’intenzione di inviare i Missionari della Misericordia. Saranno un segno della sollecitudine materna della Chiesa per il Popolo di Dio, perché entri in profondità nella ricchezza di questo mistero così fondamentale per la fede. Saranno sacerdoti a cui darò l’autorità di perdonare anche i peccati che sono riservati alla Sede Apostolica, perché sia resa evidente l’ampiezza del loro mandato. Saranno, soprattutto, segno vivo di come il Padre accoglie quanti sono in ricerca del suo perdono. Saranno dei missionari della misericordia perché si faranno artefici presso tutti di un incontro carico di umanità, sorgente di liberazione, ricco di responsabilità per superare gli ostacoli e riprendere la vita nuova del Battesimo. Si lasceranno condurre nella loro missione dalle parole dell’Apostolo: «Dio ha rinchiuso tutti nella disobbedienza, per essere misericordioso verso tutti» (Rm 11,32). Tutti infatti, nessuno escluso, sono chiamati a cogliere l’appello alla misericordia. I missionari vivano questa chiamata sapendo di poter fissare lo sguardo su Gesù, «sommo sacerdote misericordioso e degno di fede» (Eb 2,17). Chiedo ai confratelli Vescovi di invitare e di accogliere questi Missionari, perché siano anzitutto predicatori convincenti della misericordia. Si organizzino nelle Diocesi delle “missioni al popolo”, in modo che questi Missionari siano annunciatori della gioia del perdono. Si chieda loro di celebrare il sacramento della Riconciliazione per il popolo, perché il tempo di grazia donato nell’Anno Giubilare permetta a tanti figli lontani di ritrovare il cammino verso la casa paterna. I Pastori, specialmente durante il tempo forte della Quaresima, siano solleciti nel richiamare i fedeli ad accostarsi «al trono della grazia per ricevere misericordia e trovare grazia» (Eb 4,16).

Redazione Papaboys (Fonte www.terredamerica.com/ Luis Badilla)

 

Sostieni Papaboys 3.0

Anche se l’emergenza Coronavirus ha reso difficile il lavoro per tutti, abbiamo attivato a nostre spese la modalità di smart working (lavoro da remoto) per stare vicino ad ognuno di voi, senza avere limitazioni di pubblicazione, con informazione e speranza, come ogni giorno, da 10 anni. CI PUOI DARE UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

I nostri social

9,921FansLike
17,749FollowersFollow
9,727FollowersFollow
1,600SubscribersSubscribe

News recenti

La rubrica dedicata a Giovanni Paolo II

Giovanni Paolo II: un Papa indimenticabile. Domenica, 7 Giugno 2020. Il...

La rubrica dedicata a San Giovanni Paolo II LE FRASI DA LEGGERE OGGI "Dio ci ama, Dio ci accompagna in ogni momento della nostra vita, con...