Milano: Popoli, una serata sulle frasi celebri di Papa Francesco

popoliLOMBARDIA – MILANO – A Milano stasera, a un anno dall’elezione di Papa Francesco, nove firme di “Popoli”, il webmagazine internazionale dei gesuiti, rileggono alcune frasi del Pontefice. Ricordando i dodici mesi trascorsi da quella sera del 13 marzo 2013, dal palco dell’Auditorium San Fedele il vaticanista del “Corriere della Sera” Gian Guido Vecchi presenta i protagonisti della serata che ripercorrono parole e frasi diventate celebri. Apre Maurizio Chierici, giornalista esperto di America Latina, con l’espressione “dalla fine del mondo”, pronunciata davanti alla folla di San Pietro. Maurizio Ambrosini, sociologo delle migrazioni, approfondisce il “No alla globalizzazione dell’indifferenza”. I “pastori con l’odore delle pecore” sono il tema di Silvano Fausti, biblista e scrittore, mentre Guido Dotti, monaco di Bose, si sofferma sulla “divisione tra cristiani, uno scandalo”. Se Miriam Giovanzana, direttrice editoriale di “Terre di Mezzo”, riflette sul senso di “Misericordiando” e il gesuita Fabrizio Valletti, dal quartiere napoletano di Scampia, su “Periferie”, a suor Elisa Kidane, comboniana, l’occasione di tornare sul tema “Madri e non zitelle”. Giacomo Poretti, attore e scrittore, interverrà su “Tiratevi i piatti, ma poi fate pace”. Infine, @Pontifex, l’account che solo in Italia ha un milione e mezzo di follower, è commentato da Ugo Guidolin, esperto di nuovi media.

Fonte: Agensir

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome