Medjugorje. Vicka ai giovani: ‘Senza la preghiera, il matrimonio è vuoto!’

Medjugorje. Vicka ai giovani: ” Senza la preghiera, il matrimonio è vuoto”

Molti pellegrini rimangono stupiti dal sorriso e dalla gioia che la veggente Vicha sa trasmettere. Una gioia che trabocca dal cuore. Anche prima che le apparizioni avessero inizio era gioiosa di suo, espansiva, coinvolgente, ma poi, con gli incontri con la Madonna, la sua gioia si è affinata, ha trovato ulteriori motivazioni, più spirituali.

Anche la sua sofferenza, le sue malattie, sono diventate motivo di gioia. Grande è la gioia che sa trasmettere ai pellegrini quando ascoltano le sue testimonianze radiose.

 

Vicka-Ivankovic medjugorje

VICKA E MARIJO SPOSI 

Grande era il suo sorriso e la sua felicità nel giorno che sposò Marijo, era il 26 Gennaio 2002, di sabato, giorno dedicato alla Madonna.Quel giorno Marijo e Vicka erano uno più felice dell’altro, circondati da tanti amici.

Almeno una ventina di sacerdoti concelebrarono la Santa Messa, presieduta dal parroco fra Branko Rados, e tra di loro c’era pure padre Jozo.

Dopo la Comunione andarono davanti alla statua della Madonna che è sulla navata di destra, e a Lei affidarono la loro unione.

Tutti i presenti gioirono con loro, della loro scelta di vita, e per la gioia che traboccava dai loro cuori di sposi. La festa, che era iniziata alle 2 del pomeriggio, proseguì fino a tarda notte, a festeggiare i due sposi erano convenuti, oltre 1.300 amici!

 

RIPENSARE ALLA FELICITÀ 

Quando il giovedì, si recita il Rosario si metidano i Misteri della Luce, e ripensiamo al miracolo di Gesù alle nozze di Cana.

Nei quattro minuti, per recitare la decina di avemaria, possiamo meditare alla felicità che Gesù ha voluto donare, non solo a sua Madre Maria, ma anche ai sposi novelli rimasti, durante la festa senza il vino.

Possiamo anche meditare sulla gioia della vita da sposi, quando mettiamo il Signore al centro del matrimonio. Allora l’amore dei coniugi, si riempie di quell’ Amore celeste, che solo il Signore sa donarci.

Nozze-di-Cana

L’AMORE PER DIO

Sappiamo che il matrimonio non è fatto esclusivamente da giorni felici. Ci sono momenti, giorni e tempi più difficili, ciò non vuol dire che l’amore e la felicità siano scomparse.

Come a Cana, bisogna andare da Maria e da Gesù a presentare le difficoltà e chiedere il loro intervento.

Una volta Vicka, rivolgendosi ai giovani, disse:  “Non abbiate paura di impegnarvi nel matrimonio, di scegliere questo cammino del matrimonio!

Ma, per essere sicuri del proprio cammino, che sia questo o un altro, la cosa più importante è mettere Dio al primo posto nella vostra vita, mettere la preghiera al primo posto, cominciare la giornata con la preghiera e finirla con la preghiera.

sacramento-del-matrimoni

Un matrimonio in cui non c’è la preghiera, è un matrimonio vuoto, che sicuramente non durerà. Là dove c’è l’amore c’è tutto.

 

Ma bisogna sottolineare una cosa: l’amore, si. Ma quale amore? L’amore per Dio innanzitutto, e poi l’amore verso la persona con la quale andrete a vivere. E poi, lungo il cammino della vita, non bisogna aspettarsi dal matrimonio che sia tutto rose e fiori, che sia tutto facile…No!

Quando arrivano i sacrifici e le piccole penitenze, bisogna sempre offrirle al Signore con tutto il cuore; ogni giorno ringraziate il Signore per tutto ciò che è successo durante la giornata.

Per questo dico: cari giovani, care giovani coppie, non abbiate paura! Fate di Dio la persona più importante della vostra famiglia, il Re della vostra famiglia, mettetelo al primo posto, e allora Egli vi benedirà – non soltanto voi, ma anche tutti quelli che vi avvicineranno”.

 

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni con il cuore, senza interessi economici o politici, solo perché il cuore ci chiama a farlo. CI DAI UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome