Medjugorje. Suor Emmanuel racconta di un nuovo miracolo del Rosario!

Medjugorje: Suor Emmanuel racconta di un nuovo miracolo del Rosario.

Donatella, una cuoca di 45 anni, ha cominciato male. A Milano, i suoi genitori erano drogati, irresponsabili, e non sono stati in grado di educarla.

Quanto ha sofferto durante la infanzia non si può raccontare. Salvata dalla nonna che la ha presa con sé in Abruzzo, cominciò una vita normale e si sposò.

 

Non avendo fede, sentiva in sé un profondo vuoto accresciuto dalle ferite dell’infanzia. Era sempre triste. Le mancava qualcosa di essenziale. Inoltre, non poteva avere figli ed era disoccupata.

Si mise a frequentare indovini e maghi, sperando di trovare da loro un senso alla sua vita. Vedeva aumentare la sua tristezza, fino al giorno in cui decise di farla finita con la sua vita.

Ma il Signore le inviò un angelo nella persona della sua vicina che, vedendola strana e comprendendo la sua disperazione, le consigliò di andare a trovare un sacerdote, un certo don Michele, al quale lei si confidò e si confessò.

Il sacerdote faceva parte del Rinnovamento nello Spirito. Egli seppe comprenderla e pregò per lei. Fu l’inizio di un bel percorso con Dio.

Donatella dovette subire molti esorcismi per diversi mesi prima di essere completamente liberata. Scoprì anche che era stato perpetrato un maleficio sulla loro coppia, e questo maleficio fu cancellato.

suor emmanuele medjugorje

Nel 2010, dopo aver ascoltato un CD di Medjugorje, decise di andarci e fu per lei l’illuminazione.

Scoprì in Maria la tenerezza materna che non aveva mai ricevuto, incontrò una vera mamma trasbordante d’amore che la prendeva sotto il suo manto e non la lasciava più.

Da quel momento, sentì il bisogno di pregare molto, soprattutto il Rosario,  accompagnato ovviamente dalla S.Messa quotidiana e dai sacramenti.

La preghiera del Rosario scorreva nel suo cuore tutto il giorno, come se la Madonna volesse restaurare in lei l’integrità della sua identità, ferita per l’assenza materna nella sua infanzia.

Donatella decise di pregare i 4 misteri del Rosario ogni giorno. Come tutti i “riscattati dalla misericordia”, non lesinava le sue preghiere verso il Cielo!

Uno dei primi miracoli fu che, nonostante fosse sterile dal punto di vista medico, diede vita a due bambini. Diventò sempre più felice.  Ma un giorno, all’improvviso giunse la prova.

Suo marito aveva lasciato il suo cellulare a casa. Le venne l’idea di darci un’occhiata e si accorse che suo marita la tradiva. Trovò dei messaggi significativi. Lo choc fu molto crudele, non aveva mai sospettato di suo marito.

Invocò subito la Madre del Cielo e, senza perdere il suo sangue freddo, decise su due piedi di perdonarlo, prima ancora di incontrarlo.

Senza tener conto del suo cuore distrutto, concepì un piano di riconciliazione sotto l’ispirazione della Madonna : Chiamò suo marito, fece finta di nulla e gli propose di andare a cenare insieme quella sera in pizzeria.

Quando furono a tavola, gli rivelò la scoperta che aveva fatto e gli disse senza amarezza che lo perdonava e che avrebbero cominciato un nuovo cammino insieme, senza l’amante.

Andò addirittura a trovare l’amante e le disse:”Tu hai una famiglia, dei figli, concentrati sulla tua famiglia e lascia mio marito! Io ti perdono, ma non ricominciare!”

Così questa relazione finì nella pace, con l’aiuto della Madonna che aveva gestito l’affare senza ferire, senza odio, senza crisi.

Una famiglia è stata salvata dal piano di distruzione che il Maligno aveva su di lei! Donatella ci ha confidato che se un giorno non riesce a pregare i suoi quattro rosari, si alza la notte per finirli.

Medjugorje

E non è mica disoccupata, con un marito, due figli, il lavoro di cuoca in un ristorante ed il lavoro di casa! Il suo amore per Maria è straordinario, non le rifiuta nulla.

Ma quali frutti raccoglie! E conclude:” Non dubitate mai dell’amore misericordioso di Dio, è nostro Padre e ci ama di un amore immenso. E’ sempre pronto a usarci misericordia ed ad attirarci nelle sue braccia. La vera libertà è in lui!”

Fonte: Enfants de Medjugorje 2018. www.enfantsdemedjugorje.fr
Medjugorje, 18 gennaio 2019

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni, con il cuore, senza interessi economici o politici, semplicemente perché il cuore ci chiama a farlo. E ci mettiamo passione, costanza, ed anche quel pizzico di professionalità che deve contraddistinguere i cristiani. Ecco perché siamo “missionari di parabole antiche e sempre nuove: chiamati ad esserci, ed a stare anche vicini ad ognuno di voi”.

Un numero sempre maggiore di persone legge Papaboys.org senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente. Soprattutto quando si parla di cristianesimo.

Purtroppo il tipo di informazione che cerchiamo di offrire richiede molto tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire tutti i giorni i costi quotidiani di Papaboys.org ed abbiamo deciso di chiedere proprio a te che leggi di essere per noi, proprio Provvidenza.

Puoi aiutarci a continuare questa missione sempre meglio e con maggiore spessore ed incisività? L’unica cosa che non possiamo garantirti è aumentare il cuore che ci mettiamo per fare questo lavoro, perché fino ad oggi ce lo abbiamo messo davvero tutto! Ma con un po’ di sostegno in più, possiamo essere davvero più incisivi, per te, e per tutti coloro che ci seguono (quasi 2.000.000 di lettori ogni mese!)

Inviaci il tuo contributo, quello che vuoi, e che puoi. E che Dio ti benedica!

Grazie
Daniele Venturi
Direttore Papaboys.org

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €15.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome