Medjugorje. Si è convertita a 50 anni e per la prima volta ha ricevuto la Comunione!

Diceva: “Accetto la scommessa, ma non c’è Madonna che possa vincere la partita con me”. Ma si sbagliava…. Mancava un viaggio a Medjugorje nella sua vita

La seguente testimonianza racconta di una signora che ha voluto rimanere nell’anonimato, Ciò che si sa di lei è che proveniva da una famiglia facoltosa, che aveva avuto ogni bene materiale nella vita, che si considerava libera di fare qualunque cosa. Aveva avuto un solo contatto con Dio, durante tutta la sua esistenza, al momento del Battesimo.

medjugorje
Poi, aveva seguito altri interessi, fino a che un amico le disse: “Ti pago il viaggio a Medjugorje: scommetto che anche tu tornerai a casa cambiata”. A queste parole, lei rispose prontamente: “Accetto la scommessa, ma non c’è Madonna che possa vincere la partita con me”.

Fu una risposta davvero dura, che però non tardò ad essere smontata.

I due partirono per Medjugorje e, mentre tutti pregavano, la signora era sempre più indignata e assolutamente lontana dal loro spirito di comunione fraterna.
Uscì, dunque, dalla chiesa, decisa ad attendere il pullman che potesse riportarla a casa. Mentre era già col pensiero altrove, vide un libro che qualcuno aveva dimenticato o perso in quel posto e su cui lesse, una pagina apertasi a caso: “Chi dunque mi riconoscerà davanti agli uomini, anch’io lo riconoscerò davanti al Padre mio che è nei cieli; chi invece mi rinnegherà davanti agli uomini, anch’io lo rinnegherò davanti al Padre mio che è nei cieli”.

medjugorje.2gennaio2019

Quella frase, tratta dal capitolo 10 del Vangelo di Matteo, le cambiò istantaneamente la visione che aveva avuto di tutta la sua vita. La signora aveva, allora, 50 anni e non perse più un attimo per tornare in chiesa, cercare un confessore e raccontare tutto ciò che fino quel momento era stato il filo conduttore della sua storia.

“Piangeva lei, piangeva il prete che la consolava e piangevano di gioia i suoi compagni di pellegrinaggio, che l’avevano vista quando era ritornata in chiesa”.

Il giorno dopo questo fatti, la signora ebbe, finalmente, la sua prima Comunione.

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni, con il cuore, senza interessi economici o politici, semplicemente perché il cuore ci chiama a farlo. E ci mettiamo passione, costanza, ed anche quel pizzico di professionalità che deve contraddistinguere i cristiani. Ecco perché siamo “missionari di parabole antiche e sempre nuove: chiamati ad esserci, ed a stare anche vicini ad ognuno di voi”.

Un numero sempre maggiore di persone legge Papaboys.org senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente. Soprattutto quando si parla di cristianesimo.

Purtroppo il tipo di informazione che cerchiamo di offrire richiede molto tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire tutti i giorni i costi quotidiani di Papaboys.org ed abbiamo deciso di chiedere proprio a te che leggi di essere per noi, proprio Provvidenza.

Puoi aiutarci a continuare questa missione sempre meglio e con maggiore spessore ed incisività? L’unica cosa che non possiamo garantirti è aumentare il cuore che ci mettiamo per fare questo lavoro, perché fino ad oggi ce lo abbiamo messo davvero tutto! Ma con un po’ di sostegno in più, possiamo essere davvero più incisivi, per te, e per tutti coloro che ci seguono (quasi 2.000.000 di lettori ogni mese!)

Inviaci il tuo contributo, quello che vuoi, e che puoi. E che Dio ti benedica!

Grazie
Daniele Venturi
Direttore Papaboys.org

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €10.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome