Medjugorje: Sabato 16 marzo 2019, 85° anniversario dell’edificazione della Croce sul Križevac

Questo sabato 16 marzo 2019 ricorre l’ottantacinquesimo anniversario della conclusione dei lavori di edificazione della Croce sul Križevac e della celebrazione della prima Eucaristia su quel monte che, negli ultimi decenni, è diventato famoso in tutto il mondo.

L’idea di fra Bernardin Smoljan, il parroco di allora, di costruire una Croce sul monte Šipovac (così chiamato per i numerosi melograni selvatici che vi crescono), in memoria del millenovecentesimo anniversario della passione e morte di Gesù (33-1933), fu accolta con gioia dai parrocchiani.

Con fatica e contributi in denaro, la Croce venne edificata nel 1934. Dal giorno in cui fu presa la decisione di costruirla (21 gennaio 1934) al termine dei lavori, passarono soltanto cinquantadue giorni, e la sua edificazione andò più precisamente dal 12 febbraio al 10 marzo 1934.Nel punto di incontro tra i due bracci della Croce vennero “incastonate delle sacre reliquie”, che il parroco “aveva ricevuto da Roma proprio a tale scopo“. Poi egli pregò il Vescovo Mišić di permettergli di benedire la Croce in un giorno lavorativo, cosa che il Vescovo gli concesse di buon grado.

La Croce venne dunque benedetta venerdì 16 marzo 1934. Il parroco ha lasciato scritto che: “La notizia della costruzione della Croce si era propagata velocemente in tutta la parrocchia, e tutti attendevano con impazienza un pronto inizio del compimento di quel voto popolare e una sua rapida realizzazione“.”Ogni invito rivolto alla gente dall’altare trovava riscontro, e tutti gareggiavano tra loro per vedere chi avrebbe contribuito di più a quel progetto. I contributi quindi abbondavano e le singole famiglie fornivano la necessaria forza lavoro, per cui l’opera progrediva oltre ogni aspettativa (…).

IL PROGRAMMA DELL’ANNIVERSARIO

Alle 9:00 del mattino del 16 marzo, dalla chiesa, partiva un’imponente processione composta dai Terziari con il vessillo della fraternità del Nome di Gesù e le fiaccole, dai bambini della scuola, dai sacerdoti e da molta gente. Mentre le campane della chiesa suonavano senza sosta, la processione avanzava verso il monte pregando il Rosario e cantando le litanie e i lamenti della Madonna. La vetta del monte era già affollata di persone, che osservavano la processione salire sul monte (…).

I Sacri Riti hanno avuto inizio alle ore 10:00. Io ho tenuto alla gente un discorso di circostanza e ho dato lettura della lettera del Ecc.mo Vescovo, e di altri saluti ed auguri che mi erano giunti. Poi ho solennemente benedetto la Santa Croce  e, con il fragoroso assenso dei presenti, ho mutato il nome del monte da “Šipovac” in “Križevac”. Dopo la benedizione della Croce, il parroco di Studenci, P. Grgo Vasilj, ha celebrato una Messa solenne e ha tenuto anche l’omelia“.Dopo la Solennità dell’Assunta del 1988, ha avuto poi inizio un minuzioso intervento di restauro della Croce del Križevac, durante il quale ne è stata realizzata la base in cemento e la Croce è stata rimessa a nuovo, come pure lo spazio attorno ad essa.  

Già in precedenza il Križevac era stato arricchito da una Via Crucis, realizzata dall’artista italiano Carmelo Puzzolo. Egli ne aveva forgiato le quindici stazioni nel suo Atelier, mentre alcuni industriali italiani ne avevano finanziato la fusione in bronzo. Esse giunsero a Medjugorje nell’autunno del 1987, ma le autorità ne autorizzarono la messa in posa sul monte soltanto nell’imminenza della Pasqua del 1988, per completare la quale anche i parrocchiani hanno prestato il loro aiuto.Nella Cronaca della parrocchia di Medjugorje è scritto: “Si tratta davvero di un arricchimento artistico del sentiero che conduce al Križevac e di un motivo che favorirà una preghiera ed una devozione ancor più fiduciosa nei confronti di Gesù sofferente. Questo è un arricchimento dei contenuti presenti a Medjugorje. Un bel dono fatto a questa parrocchia ed al contempo ai pellegrini“.

Il Križevac oggi è divenuto per molti pellegrini di Medjugorje una tappa irrinunciabile. Ogni venerdì pomeriggio parrocchiani e pellegrini vi salgono compiendo il Pio Esercizio della Via Crucis. Ogni sasso che conduce alla vetta è smussato e, in quanto tale, rende viva testimonianza delle preghiere, dei ringraziamenti e dei voti dei milioni di pellegrini che sono saliti su quel monte che sovrasta Medjugorje.La Santa Messa sul Križevac viene tradizionalmente celebrata la prima Domenica dopo la Festa della Natività della Madonna (8 settembre di ogni anno). In quella Domenica a Medjugorje si celebra la Festa dell’Esaltazione della Santa Croce. Quest’anno, essa sarà il 15 settembre. 

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni con il cuore, senza interessi economici o politici, solo perché il cuore ci chiama a farlo. CI DAI UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome