Medjugorje. E’ imminente il tempo dei segreti! E’ la Divina Volontà. Dobbiamo prepararci.

E una CONFERMA ARRIVA ANCHE DAI ‘LIBRI DI CIELO’ sulla DIVINA VOLONTA’.

“Il tempo dei Segreti è imminente” ha detto Padre Livio “Siamo a tre anni dal 40° delle apparizioni e questo è tempo sempre importante e simbolico nella Scrittura: 40 gli anni della traversata del deserto del popolo di Israele, 40 i giorni nel deserto di Gesù”.
Il direttore di Radio Maria ha concluso citando Mirjana, la veggente di Medjugorje, che nel suo libro ha scritto “La Madonna vuole cambiare il mondo e lo farà nel tempo dei segreti”.

Gesù evidenzia il rilievo cruciale del “40” nei Libri di Cielo ‘affidati’ alla Serva di Dio Luisa Piccarreta per l’umanità intera:
“Figlia mia, credi tu che sia a caso l’averti tenuta prigioniera per quarant’anni e più, senza un grande mio disegno? No, no! Il numero quaranta è stato sempre significativo, e preparativo per opere grandi.

Quarant’anni gli ebrei camminarono il deserto senza poter raggiungere la terra promessa, patria loro, ma dopo quarant’anni di sacrifizi ebbero il bene di prenderne il possesso. Ma quanti miracoli, quante grazie, fino a nutrirli con manna celeste, in tal tempo!
.



.
Un sacrifizio prolungato tiene virtù e forza d’ottenere cose grandi da Dio. Io stesso nella mia vita quaggiù volli stare quaranta giorni nel deserto appartato da tutti, fin dalla mia Mamma, per uscire in pubblico ad annunziare il Vangelo che doveva formare la vita della mia Chiesa, cioè il Regno della Redenzione; quaranta giorni volli rimanere risorto per confermare la mia Resurrezione e mettere il suggello a tutti i beni della Redenzione.


Così ho voluto per te, figlia mia; per manifestare il Regno della mia Divina Volontà ho voluto quarant’anni di sacrifizi, ma quante grazie non ti ho fatto! quante manifestazioni! Posso dire che in questa prolissità di tempo ho messo in te tutto il capitale del Regno del mio Volere e tutto ciò ch’è necessario per farlo comprendere alle creature” (Ottobre 10, 1928).
.



.
“Io andai nel deserto per richiamare quella mia stessa Volontà Divina che per quaranta secoli le creature avevano disertato da mezzo a loro; ed Io per quaranta giorni volli starmene solo per riparare i quaranta secoli di volontà umana in cui la Mia non aveva posseduto il suo Regno in mezzo alla umana famiglia, e colla mia stessa Volontà Divina La volli richiamare di nuovo in mezzo a loro per fare che regnasse. […]
.
TI CONSIGLIAMO LA LETTURA DI QUESTO LIBRO
.

.

Figlia mia, il numero di quaranta giorni nella mia vita quaggiù è simbolico e significativo. Quaranta giorni, nel nascere, volli stare nella grotta di Bethlem, simbolo della mia Volontà Divina che mentre stava in mezzo alle creature, stava come nascosta e fuori della città delle loro anime; ed Io per riparare i quaranta secoli di volontà umana, volli stare per quaranta giorni fuori della città in una vile capanna a piangere, gemere e pregare, per richiamare la mia Volontà Divina nella città delle anime e per darle il suo dominio. Dopo quaranta giorni uscii per presentarmi al tempio e rivelarmi al santo vecchio Simeone.

PUOI LEGGERE ANCHE

Medjugorie. ‘I segreti si realizzeranno. Quando verrà il segno visibile, per molti sarà già troppo tardi’

.

Era la prima città che chiamavo alla conoscenza del Regno mio e fu tanta la sua gioia che chiuse gli occhi alla terra per aprirli all’eternità. Quaranta stetti nel deserto e poi subito uscii alla mia vita pubblica per dare alle creature i rimedi e i mezzi per giungere al Regno del mio Volere. Quaranta giorni volli stare sulla terra dopo la mia Risurrezione, per confermare il Regno del Fiat Divino ed i suoi quaranta secoli di Regno che doveva possedere” (Settembre 8, 1927).

Il mondo cambierà da un giorno all’altro. E sarà un’immane manifestazione della bontà e misericordia di Dio. Gli uomini saranno posti davanti a una scelta. Sarà un tempo drammatico che svelerà le cose e i cuori. Il male mostrerà gli artigli. Il Bene chiederà la prova della fede. Per chi fino ad allora avrà camminato lontano da Dio, strumentalizzando il Suo Amore e la Sua Pazienza per fare i propri comodi, per chi avrà disprezzato i Comandamenti del Suo Amore e fatto orecchie da mercante agli appelli del Cielo e alla voce della coscienza, per chi avrà così crocifisso i fratelli, sarà difficilissimo ricominciare da Dio (“le persone letteralmente si strapperanno i capelli” è stato annunciato a Medjugorje).

.

.
Per i piccoli, i miti, i semplici che avranno portato la propria croce con Gesù, scegliendo di fare ‘a modo Suo’ costi quel che costi, saranno giorni luminosi. “Venite benedetti dal Padre mio!” gli sarà detto dal Signore. Poi trionferà il Cuore Immacolato di Maria Nostra Madre e avrà inizio il tempo magnifico del Come in Cielo così finalmente in terra, perché appunto il Suo regno sarà venuto e la preghiera del ‘Padre Nostro’ si sarà compiuta.
.



.
Redazione
.
TI CONSIGLIAMO LA LETTURA DI QUESTO LIBRO
.

.

2 COMMENTI

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome