Medjugorje. ‘Chiesi alla Madonna di farmi incontrare mia madre, morta 4 anni prima’

Medjugorje. La veggente Ivanka: “Chiesi alla Madonna di farmi incontrare mia madre, morta 4 anni prima”

 

Ivanka Ivankovic Elez è una delle sei veggenti di Medjugorje. Ivanka é nata a Bijakovici, il 21 giugno 1966 da Ivan e Jakoda.

Abitava a Mostar fino all’aprile del 1981, quando alla morte della madre, nell’aprile del 1981, si trasferì dalla nonna a Medjugorie, con il fratello Mario più grande e sorella più piccola di lei.

Si è sposata dal 18 dicembre 1986 con Raiko Elez, ha tre figli e vive con la famiglia a Medjugorje. Ha avuto apparizioni quotidiane dal 24 giugno 1981, al 7 maggio 1985. Lei  è stata la prima a vedere la Madonna, durante la prima apparizione del 1981.

Le sue apparizioni quotidiane finirono quindi il 7 maggio 1985, giorno in cui la Madonna le rivelò l’ultimo dei «dieci segreti». Quel fatidico giorno, Ivanka era in camera sua, raccolta in preghiera, quando ebbe una visione.

L’apparizione di Maria durò circa un’ora. Al termine, consegnò a padre Slavko un foglio sul quale scrisse:

“Come ogni giorno, la Gospa è venuta, m’ha salutata con ‘Sia lodato Gesù Cristo‘. Non ho mai visto una Beata Vergine Maria più bella di quella che ho visto oggi. Era così bella e dolce!

Indossava il più bel vestito che abbia mai visto in vita mia. Un abito che scintillava d’argento e d’oro. Tali erano il suo velo e la sua corona. Con lei c’erano due angeli, vestiti come la Gospa. La Madonna e gli angeli erano così belli che non trovo le parole per descriverli.

E’ un’esperienza che va semplicemente vissuta. M’ha chiesto che cosa desiderassi. Ed io l’ho pregata di farmi vedere la mia madre terrena. Lei s’è limitata a sorridere ed a fare un cenno d’assenso con il capo.

All’improvviso è apparsa mia madre. Era sorridente. La Gospa m’ha detto d’alzarmi in piedi. Ho ubbidito. Mia madre, dopo avermi abbracciata e baciata, m’ha detto: “Figlia mia, sono così orgogliosa di te!”. M’ha baciata di nuovo ed è sparita.

 

Dopodichè la Beata Vergine Maria mi ha detto: “Cara figlia mia, oggi è il nostro ultimo incontro! Non essere triste, perchè io verrò a farti visita in occasione di tutti gli  anniversari. Sii felice, perchè io sono tua Madre che ti ama con tutto il cuore. Ivanka, grazie per aver risposto alla chiamata di mio Figlio e per essere stata così perseverante come Lui si aspettava…”

Dopo quelle parole, ho chiesto alla Gospa se potevo baciarla. Ancora una volta è bastato solo un cenno del suo capo. L’ho baciata.

Poi le ho chiesto se volesse benedirmi. M’ha benedetta, ha sorriso e mi ha detto: “Vai nella pace del Signore!

S’è allontanata pian piano, accompagnata dai due angeli.”

Quel giorno di maggio del 1985, Ivanka non lo dimenticherà più.

 

 

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome