Home News Terra Sancta et Oriens Medio Oriente: in vigore per 12 ore la tregua umanitaria tra Israele...

Medio Oriente: in vigore per 12 ore la tregua umanitaria tra Israele ed Hamas

gazaQuesta mattina è entrata in vigore una tregua di dodici ore tra Israele e Hamas. Nessun accordo, invece, per un cessate il fuoco di più lunga durata proposta dal Segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon e il Segretario di Stato americano John Kerry. E mentre oggi a Parigi la comunità internazionale si riunisce per affrontare la crisi, il bilancio delle vittime è di 879 palestinesi e 37 soldati israeliani uccisi. Il servizio di Graziano Motta della radio Vaticana:

Ha avuto appena inizio una tregua umanitaria di 12 ore nella striscia di Gaza, una boccata di ossigeno per la popolazione stremata dal conflitto sempre più devastante, ma accompagnata da alcuni avvertimenti israeliani. Ai miliziani è stato fatto sapere che se profitteranno del cessate il fuoco per colpire dei soldati, o riprenderanno a lanciare missili, scatteranno subito delle rappresaglie. A quei civili a cui è stato chiesto di lasciare le case, è stato raccomandato di non farvi ritorno in quanto proseguirà la ricerca di tunnel, depositi di armi e basi offensive. L’intento di eliminarli tutti è la ragione per cui il governo israeliano ha rifiutato la tregua di sette giorni proposta dal segretario generale dell’ONU e dal segretario di Stato americano che ieri sera, in una conferenza stampa al Cairo, hanno assicurato che continueranno gli sforzi “per dare alle parti la possibilità di fermare la violenza” . Così stamane a Parigi si troveranno, ospiti del ministro degli esteri francese, i suoi colleghi americano Kerry, della Gran Bretagna, di Germania, Italia, Turchia e diplomatici del Qatar, impegnati in una mediazione.

La scorsa notte sono proseguiti sia i lanci di missili sul territorio dello stato ebraico sia i combattimenti a Gaza. Hanno perso la vita otto civili palestinesi , fra cui quattro bambini, e 20 altri sono rimasti feriti in un raid israeliano su Khan Younis; in scontri con miliziani sono rimasti uccisi altri quattro soldati israeliani. Al di fuori di Gaza altri sette palestinesi sono morti ieri, e un centinaio feriti, nella “giornata della collera” a Gerusalemme e in varie località della Cisgiordania segnata da violentissimi scontri con polizia e soldati al termine delle preghiere del venerdì nelle moschee. E manifestazioni anti-israeliane si sono svolte anche in molte parti del mondo. Tuttavia su Internet si levano pure molte voci che invocano coesistenza e pace.

A cura di Redazione Papaboys fonte Radio Vaticana

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

305,916FansLike
19,887FollowersFollow
9,816FollowersFollow
2,330SubscribersSubscribe

News recenti

Preghiera alla Madonna di Pompei, 24 Agosto 2020

Ogni Giorno Una lode a Maria, 29 novembre 2020. Preghiera alla...

Ogni Giorno Una lode a Maria, 29 novembre 2020. Preghiera alla Regina delle Vittorie O Santissima Vergine Maria, Regina Delle Vittorie, alza il Tuo scudo crociato...