Home News Res Publica et Societas Mattarella decide tagli e risparmi per il Quirinale

Mattarella decide tagli e risparmi per il Quirinale

Mattarella: Italia in prima linea contro il terrorismoOperazione sobrietà e risparmio da parte del presidente Sergio Mattarella. Non è più tempo di privilegi e di benefit per quei dipendenti del Quirinale che, fino ad oggi, avevano a disposizione appartamenti di servizio a canoni di affitto molto vantaggiosi, ampiamente al di sotto del valore di mercato. Si tratta di 58 appartamenti a due passi dal palazzo che ospita il presidente della Repubblica. Come comunica l’ufficio stampa del Quirinale, Sergio Mattarella ha preso una iniziativa per “disciplinare in maniera chiara l’utilizzo delle unità immobiliari facenti parte storicamente della dotazione della Presidenza della Repubblica”. 

In base alla nuova disciplina, l’assegnazione degli alloggi sarà limitata ai dipendenti ai quali, per ragioni di servizio, è richiesta una continua presenza e reperibilità all’interno del palazzo. I dipendenti, insomma, che dovranno essere sempre a portata di mano per le esigenze del Capo dello Stato e per il funzionamento del palazzo. Gli alloggi non saranno gratuiti, ma sarà richiesto il pagamento di un canone di affitto, sempre più basso rispetto ai valori di mercato, tuttavia con “un significativo aumento rispetto agli attuali livelli”. Per quanto riguarda i consiglieri del presidente e i suoi più diretti collaboratori, a loro disposizione ci sarà una foresteria di piccole dimensioni. Questi locali, in ogni caso, non potranno diventare la residenza dei consiglieri.

Va detto, comunque, che gli attuali consiglieri di Mattarella hanno rinunciato all’appartamento che sarebbe loro spettato secondo la precedente disciplina.

Nuove regole anche per i posti auto. Da ora in poi solo il primo posto auto sarà gratuito, chi vorrà un secondo posto auto dovrà pagarlo 150 euro al mese.

Redazione Papaboys (Fonte www.famigliacristiana.it/Roberto Zichittella)

Sostieni Papaboys 3.0

Anche se l’emergenza Coronavirus rende difficile il lavoro per tutti, abbiamo attivato a nostre spese la modalità di smart working (lavoro da remoto) per stare vicino ad ognuno di voi, senza avere limitazioni di pubblicazione, con informazione e speranza, come ogni giorno, da 10 anni. CI PUOI DARE UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

I nostri social

9,880FansLike
17,097FollowersFollow
9,606FollowersFollow
1,600SubscribersSubscribe

News recenti

2 aprile alle 21 il Rosario su Tv2000 e in diretta social Cei

Santo Rosario per l’Italia e Supplica a Giovanni Paolo II. Giovedì...

Avvenire, Tv2000, InBluradio, Sir, Federazione dei settimanali cattolici e Corallo, d’intesa con la Segreteria generale della Cei, invitano i fedeli, le famiglie e le...