Martedì 8 settembre – Ho bisogno della tua voce per non avere paura

Martedì 8 settembre - Ho bisogno della tua voce per non avere pauraGenealogia di Gesù Cristo figlio di Davide, figlio di Abramo.
Abramo generò Isacco, Isacco generò Giacobbe, Giacobbe generò Giuda e i suoi fratelli, Giuda generò Fares e Zara da Tamar, Fares generò Esròm, Esròm generò Aram, Aram generò Aminadàb, Aminadàb generò Naassòn, Naassòn generò Salmòn, Salmòn generò Booz da Racab, Booz generò Obed da Rut, Obed generò Iesse, Iesse generò il re Davide. Davide generò Salomone da quella che era stata la moglie di Urìa, Salomone generò Roboamo, Roboamo generò Abìa, Abìa generò Asàf, Asàf generò Giòsafat, Giòsafat generò Ioram, Ioram generò Ozia, Ozia generò Ioatam, Ioatam generò Acaz, Acaz generò Ezechia, Ezechia generò Manasse, Manasse generò Amos, Amos generò Giosia, Giosia generò Ieconia e i suoi fratelli, al tempo della deportazione in Babilonia. Dopo la deportazione in Babilonia, Ieconia generò Salatiel, Salatiel generò Zorobabèle, Zorobabèle generò Abiùd, Abiùd generò Elìacim, Elìacim generò Azor, Azor generò Sadoc, Sadoc generò Achim, Achim generò Eliùd, Eliùd generò Eleàzar, Eleàzar generò Mattan, Mattan generò Giacobbe, Giacobbe generò Giuseppe, lo sposo di Maria, dalla quale è nato Gesù chiamato Cristo. Ecco come avvenne la nascita di Gesù Cristo: sua madre Maria, essendo promessa sposa di Giuseppe, prima che andassero a vivere insieme si trovò incinta per opera dello Spirito Santo. Giuseppe suo sposo, che era giusto e non voleva ripudiarla, decise di licenziarla in segreto. Mentre però stava pensando a queste cose, ecco che gli apparve in sogno un angelo del Signore e gli disse: «Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria, tua sposa, perché quel che è generato in lei viene dallo Spirito Santo. Essa partorirà un figlio e tu lo chiamerai Gesù: egli infatti salverà il suo popolo dai suoi peccati». Tutto questo avvenne perché si adempisse ciò che era stato detto dal Signore per mezzo del profeta: “Ecco, la vergine concepirà e partorirà un figlio che sarà chiamato Emmanuele”, che significa Dio-con-noi. Matteo 1,1-16.18-23. 

Il tuo sangue è venuto a mischiarsi al sangue di tutti.
Uomini e donne.
Santi e peccatori.
Tutti portiamo il tuo sangue.
Tutti aspettiamo la tua carne. La tua venuta.
Sono qui, con il mio sangue.
Con i miei peccati.
Con la mia vita.
Pronta ad attenderti.

Insegnami la bellezza e l’umiltà dei Si di Maria.
Insegnami la fede e la forza dei Si di Giuseppe.
Insegnami ad aprirti la mia vita.
Insegnami a prenderti dentro di me.
Insegnami i miei Si.
Tu aspetti i miei Si.
E io voglio donarteli.

Anche quello che viene dallo Spirito Santo può sembrare sbagliato, può sembrare brutto. Oggetto di chiacchiere.
Come te nel seno di Maria.
Anche quello che fa lo Spirito Spanto, può spaventare.
Ho bisogno di te per vivere di fede.
Perché a me anche lo Spirito Santo spaventa, a volte.
Ho bisogno della tua voce per non aver paura.

Di Don Mauro Leonardi

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome