Mamma Paola non ce l’ha fatta, ha lottato per partorire fino all’ultimo. Salvo il bambino, ma crescerà senza di lei

Aveva partorito mentre era in coma per un’emorragia cerebrale, è morta dopo due settimane di agonia: Paola Frizzarin, medico di 49 anni di Desenzano (Brescia), il 13 aprile scorso si era sentita male mentre era a Pisa per un convegno.

Entrata in coma, aveva dato alla luce un bambino con un parto cesareo: due giorni fa, ricoverata all’ospedale Cisanello di Pisa, ha purtroppo perso la vita.

La donna era stata portata d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale pisano perché accusava un forte mal di testa. I medici avevano capito subito che era in corso un’emorragia cerebrale e che l’emergenza era doppia perché la 49enne era a poche settimane dal termine della gravidanza.

Così erano intervenuti sia i medici della neurochirurgia sia i dottori della Ginecologia e Ostetricia. Il parto cesareo era riuscito e il piccolo sta bene. I medici e i sanitari della terapia intensiva della Neuro-rianimazione dell’ospedale Cisanello hanno fatto di tutto per salvare la vita alla madre ma le sue condizioni erano apparse subito disperate. 

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome