Home News Humanitas et Web Lunedì 7 dicembre - Come un peccatore sceso dal cielo

Lunedì 7 dicembre – Come un peccatore sceso dal cielo

Pubblicità

Lunedì 7 dicembre - Come un peccatore sceso dal cieloUn giorno sedeva insegnando. Sedevano là anche farisei e dottori della legge, venuti da ogni villaggio della Galilea, della Giudea e da Gerusalemme. E la potenza del Signore gli faceva operare guarigioni. Ed ecco alcuni uomini, portando sopra un letto un paralitico, cercavano di farlo passare e metterlo davanti a lui. Non trovando da qual parte introdurlo a causa della folla, salirono sul tetto e lo calarono attraverso le tegole con il lettuccio davanti a Gesù, nel mezzo della stanza. Veduta la loro fede, disse: «Uomo, i tuoi peccati ti sono rimessi». Gli scribi e i farisei cominciarono a discutere dicendo: «Chi è costui che pronuncia bestemmie? Chi può rimettere i peccati, se non Dio soltanto?». Ma Gesù, conosciuti i loro ragionamenti, rispose: «Che cosa andate ragionando nei vostri cuori? Che cosa è più facile, dire: Ti sono rimessi i tuoi peccati, o dire: Alzati e cammina? Ora, perché sappiate che il Figlio dell’uomo ha il potere sulla terra di rimettere i peccati: io ti dico – esclamò rivolto al paralitico – alzati, prendi il tuo lettuccio e và a casa tua». Subito egli si alzò davanti a loro, prese il lettuccio su cui era disteso e si avviò verso casa glorificando Dio. Tutti rimasero stupiti e levavano lode a Dio; pieni di timore dicevano: «Oggi abbiamo visto cose prodigiose». Luca 5,17-26. 

Pubblicità

Anche un buco basta.
Per chi ti ama.
Per chi ti desidera.
Anche un buco su un tetto, basta.

Nulla può fermarmi.
Nessuno può fermarmi.
Nessuna porta ostruita.
Nessuna folla compatta.
Ho amici che mi amano.
Nulla può fermarmi.
Arriverò a te.

Pubblicità

Sono davanti a te.
Come un peccatore sceso dal cielo.
Raddrizza la mia vita come hai raddrizzato le sue gambe.
Rimettimi in piedi.
Purifica il mio cuore.
Come hai rimesso i suoi peccati.

Non scandalizzatevi.
Se ora cammina.
Se ora è in pace.
Guardate le sue gambe.
Guardate il suo cuore.
E facciamo festa.

Di Don Mauro Leonardi


Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

I nostri social

9,921FansLike
17,749FollowersFollow
9,747FollowersFollow
1,600SubscribersSubscribe

News recenti

La storia di Rosa

Coronavirus. Rosa non ce l’ha fatta! Era stata protagonista con il...

Coronavirus. Rosa è morta, suo marito l'aspettava a casa Non ce l'ha fatta Rosa, il Covid-19 l'ha portata via. Dopo cinquant'anni di matrimonio, Giorgio non...