Lunedì 15 giugno – Sei tu l’unica pelle che ho da donare

Lunedì 15 giugno - Sei tu l'unica pelle che ho da donareIn quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: « Avete inteso che fu detto: “Occhio per occhio e dente per dente”; ma io vi dico di non opporvi al malvagio; anzi se uno ti percuote la guancia destra, tu porgigli anche l’altra; e a chi ti vuol chiamare in giudizio per toglierti la tunica, tu lascia anche il mantello. E se uno ti costringerà a fare un miglio, tu fanne con lui due. Dà a chi ti domanda e a chi desidera da te un prestito non volgere le spalle ». Matteo 5,38-42

Non avevo nulla.
E mi hai dato la vita.
Ogni piccola cosa di te.
È passata a me.
L’hai donata a me.
La tua guancia da baciare, da accarezzare.
Tunica e mantello con cui coprirmi, scaldarmi.
Mi hai accompagnato per la mia strada.
Mi hai dato quello che volevo.
Mi hai fatto ricca di quello che hai.
Mi guardi negli occhi.
Non sono più stata sola.
Mai più.
Non sono più stata povera.
Mai più.
Da quando sono con te.

Non hai voluto qualcosa da me.
Non hai voluto nulla in cambio.
Sei venuto da me non per prendere.
Ma per dare.
E io ti ho preso.

Come si vince il malvagio?
Con la debolezza della resa.
Con la forza di uno sguardo dopo uno schiaffo che mi ha gettata a terra.
Con il dono di tutto, quando mi ha già tolto l’essenziale.
Chiedendogli di poter restare ancora dopo che mi ha costretto ad andare.
Perché è il malvagio il vero povero.
E non gli volterò le spalle perché so che ci sei tu a proteggermi.
Perché so che ci sei tu.
E sei tu, amore mio, l’unica pelle, l’unico mantello, l’unica forza e ricchezza che ho da donare.

Di Don Mauro Leonardi

Sostieni Papaboys 3.0

Informazioni personali

Dettagli di fatturazione

Termini

Totale Donazione: €100.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome