L’ultima notte di Annunziata, morta a 24 anni dopo la serata in disco.

Una ragazza di 24 anni, Annunziata, è morta a casa di amici per un malore nella notte tra venerdì e sabato a Guastalla, nella Bassa reggiana, dopo una serata trascorsa in discoteca.

La giovane – Annunziata Colurciello il suo nome – era originaria di Napoli, ma residente in provincia di Novara, anche se si era da poco trasferita nel Mantovano dove lavorava come barista.

La vicenda è ancora poco chiara e le circostanze del decesso restano un giallo da risolvere per la Procura di Reggio Emilia che sul caso ha aperto un’inchiesta.

Annunziata morta discoteca

Il magistrato disporrà l’autopsia per accertare le cause della morte della ragazza e soprattutto per capire se abbia ingerito qualcosa di letale. Secondo le prime ricostruzioni, dopo aver ballato in un locale, Nunzia – come la chiamavano tutti – stava tornando a casa con gli amici in auto. Già prima avrebbe confidato loro di sentirsi poco bene, poi durante il tragitto le sue condizioni sarebbero peggiorate.

La comitiva a quel punto si è fermata nell’abitazione di una conoscente per consentirle di dormire e per poi riportarla a casa la mattina successiva.

Annunziata Colurciello

Alle prime luci dell’alba però, alle 5.30, Nunzia ha accusato un malore che si è rivelato fatale. Gli amici hanno lanciato l’allarme al 118, ma ogni tentativo di rianimarla è risultato vano. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri della compagnia di Guastalla che ora hanno il compito di fare luce sull’accaduto e di raccogliere le testimonianze per ricostruire le cause della morte.

Fonte: Ansa/LeggoWEb

 

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome