HomeNewsCorpus et SalusLourdes. Ho sentito una voce: 'Alzati e cammina'. Guarisce miracolosamente dalla sclerosi

Lourdes. Ho sentito una voce: ‘Alzati e cammina’. Guarisce miracolosamente dalla sclerosi

La guarigione miracolosa di Jean Pierre Bély

Ecco la storia di uno dei miracoli riconosciuti a Lourdes:

Jean Pierre, francese e classe 1936, è sposato con Geneviève e padre di due figli, ed è infermiere all’ospedale. La sua vita procede bene e serena fino a quando, nel 1972, si manifestano i primi sintomi di una sclerosi a placche.

Le condizioni di Jean Pierre peggiorano di anno in anno, così in fretta che viene presto dichiarato “invalido al 100% definitivamente, con diritto all’accompagnamento”.

Pellegrino a Lourdes

Nell’Ottobre 1987, ormai costretto a letto, si reca a Lourdes con il pellegrinaggio del Rosario.

Dopo l’unzione degli infermi, il terzo giorno, sente una grande pace interiore.

Poi, all’improvviso, ritrova la sensibilità tattile e può muoversi nuovamente. Sul momento non osa mettersi in piedi. Nella notte successiva, una voce interiore gli ripete: “Alzati e cammina”, cosa che Jean Pierre Bély fa. Successivamente gode di una perfetta salute mentre le istituzioni sociali continuano a considerarlo sempre totalmente invalido. Egli sottolinea: “Il Signore ha guarito prima il mio cuore e poi il mio corpo”.

LEGGI: Lourdes. Antonia, dopo il bagno, la sua gamba è come ‘nuova’

Madonna di Lourdes
Madonna di Lourdes

Dopo dodici anni di inchieste mediche, Mons. Claude Dagens, vescovo di Angoulême, in seguito al parere favorevole di una commissione canonica, dichiara che questa guarigione è “un segno effettivo del Cristo Salvatore, che si è compiuto per intercessione della Madonna di Lourdes”.

Invalido al 100%, Jean Pierre Bely è stato guarito…al 100%.

Il miracolo viene riconosciuto il 9 Febbraio 1999 da Mons. Dagens, vescovo di Angoulême. Fonte www.lourdes-france.org

Redazione Papaboys

Sostieni Papaboys 3.0

Informazioni personali

Dettagli di fatturazione

Termini

Totale Donazione: €100.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Iscriviti alla newsletter gratuita