Litanie Lauretane: 25 Ottobre – Causa della nostra Letizia

Litanie Lauretane: 25 Ottobre – Causa della nostra Letizia

Possiamo comprendere perché la Vergine Maria è causa della nostra gioia, meditando su tre figure che ci offre l’Antico Testamento: Giaele, Giuditta, Ester. Giaele è causa di grande gioia perché ha ucciso Sisara, il nemico del suo popolo: “Sia benedetta fra le donne Giaele,la moglie di Cheber il Kenita, benedetta fra le donne della tenda! Acqua egli chiese, latte ella diede, in una coppa da prìncipi offrì panna.

 

Una mano ella stese al picchetto e la destra a un martello da fabbri,e colpì Sìsara, lo percosse alla testa, ne fracassò, ne trapassò la tempia. (Gdc 5,24-30). Giuditta è fonte di indicibile gaudio ed esultanza perché ha tagliato la testa ad Oloferne, colui che aveva deciso di devastare il popolo del Signore: “Il Signore onnipotente li ha respinti con la mano di una donna! (Gdt 16,5-11).
Ester è sorgente, fiume di letizia perché con la sua intercessione ha permesso che il popolo non venisse distrutto. Ella non ha esitato di mettere a rischio la sua vita (Est 5,1a-1f). Queste tre Donne, figure della Vergine Maria, hanno esposto la loro vita perché il popolo del Signore godesse libertà, pace, tranquillità, non vivesse schiavo dei potenti e del tiranni della terra.
La Vergine Maria è causa della nostra letizia perché Lei ha consegnato se stessa al disegno di salvezza del nostro Signore e Dio. In Lei il Redentore del mondo è stato concepito, per Lei è nato, con Lei presso la croce ha offerto il suo sacrificio per la nostra salvezza. Non vi è letizia vera sulla terra che non scaturisca da un grande, immenso, sconfinato dolore. La Vergine Maria fa scaturire dal suo seno ogni letizia per il popolo cristiano a motivo del suo martirio presso la croce, quando la spada del dolore e della sofferenza le trapassò l’anima, secondo la profezia di Simeone. Nessun dolore è paragonabile al dolore con il quale è stata trafitta la Madre di Gesù.

#michiedo

1. Sull’empio delle tre donne dell’Antico Testamento e della Vergine Maria, cosa faccio io per intercessione del popolo dei figli di Dio?
2. Con la mia vita sono causa di gioia per gli altri o causa di dispiaceri e tristezze?

#invocazione

Madre Santa, nostra gioia e letizia, rendimi ogni giorno strumento di vera letizia per chiunque incontri il mio cammino. Amen.

#lapreghieradeisanti

UN CUORE DI FANCIULLO

O Maria, Madre di Dio,
conservami un cuore di fanciullo,
puro e limpido come acqua di sorgente.
Ottienimi un cuore semplice,
che non assapori la tristezza;
un cuore grande nel donarsi
e tenero nella compassione;
un cuore fedele e generoso
che non dimentichi nessun beneficio
e non serbi rancore per il male.
Forma in me un cuore dolce e umile,
un cuore grande ed indomabile
che nessuna ingratitudine possa chiudere
e nessuna indifferenza possa stancare;
un cuore tormentato dalla gloria di Gesù Cristo,
ferito dal Suo amore con una piaga
che non rimargini se non in Cielo. Amen.

(Louis De Grandmaison)

Di don Francesco Cristofaro – https://www.facebook.com/DonFrancescoEsserePrete

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome