Litanie Lauretane: 17 Ottobre – Vergine Prudentissima, prega per noi

Litanie Lauretane: 17 Ottobre – Vergine Prudentissima, prega per noi

La prudenza è figlia della sapienza insieme alla giustizia, fortezza, temperanza. Sono queste le quattro virtù cardinali date da Dio a governo della nostra vita e di quella dei nostri fratelli. Oggi la Vergine Maria è proclamata Vergine prudentissima. Lei è prudentissima perché ha sempre orientato la sua vita al bene più grande. Mai ha fatto qualcosa che potesse in modo anche minimo ostacolare il suo cammino verso il più grande bene. Ma non è solamente questo il motivo per cui noi la veneriamo quale Vergine prudentissima.

 

vergine prudentissima

La Vergine Maria nella sua vita terrena ha fatto sì che per mezzo di lei il piano di salvezza e di redenzione del Padre trovasse il suo pieno e perfetto compimento.

Lei mai è stata di ostacolo nel mistero della salvezza. Sempre ha posto la sua più alta sapienza ed intelligenza. Sempre ha cooperato con il Figlio affinché questo disegno potesse essere portato al sommo della sua realizzazione. Noi neanche conosciamo il mistero della salvezza di Dio e la nostra imprudenza è somma. Noi non abbiamo ancora imparato nulla dalla nostra celeste Madre.

È come se Lei non fosse stata posta al nostro fianco per insegnarci la via della più grande sapienza ed intelligenza. Oggi il piano della redenzione si sta distruggendo per la nostra stoltezza e insipienza.

#michiedo

1. Nel cammino delle virtù teologali e cardinali come mi trovo?
2. Conosco il significato di tutte le sette virtù e quale ancora mi manca?

#invocazione

Vergine Prudentissima, insegnami la via del bene sempre. Amen.

Litanie Lauretane: 17 Ottobre - Vergine Prudentissima, prega per noi

#lapreghieradeisanti

• A MARIA
E’ una Dolce Musica per le orecchie dire:
Ti saluto, o Madre!
E’ un Dolce Canto ripetere:
Ti saluto, o Madre!
Tu mia Delizia,
mia Diletta Speranza,
mio Casto Amore.
Se il mio spirito
oppresso e tormentato dalle passioni
soffre per il fratello doloroso della tristezza e del pianto;
se vedi il Tuo figlio sopraffatto dall’ infelicità,
o Vergine Maria, piena di Grazia,
fà che trovi riposo nel Tuo abbraccio Materno.
Ma, ahimè,
l’ ultimo giorno rapidamente si avvicina.
Scaccia il maligno negli abissi infernali
e resta, Cara Madre, accanto al Tuo figlio
oppresso dagli anni e dagli errori.
Con tocco gentile, copri le stanche pupille
e consegna dolcemente a Dio l’ anima che torna a Te.
Amen

Papa Leone XIII

Di don Francesco Cristofaro – https://www.facebook.com/DonFrancescoEsserePrete

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome