Home News Res Publica et Societas Liliana Segre, la sua vicenda dovrebbe farci riflettere a fondo. Dove siamo...

Liliana Segre, la sua vicenda dovrebbe farci riflettere a fondo. Dove siamo arrivati?

Pubblicità

Se, a causa delle minacce, a Liliana Segre è stata assegnata la scorta allora qualcosa si è rotto nel nostro vivere civile.

Pubblicità

Se una donna sopravvissuta al nazismo oggi deve vivere sotto protezione significa che non può esserci più nessun se o ma nel nostro impegno contro l’odio

A scrivere queste parole è Padre Antonio Spadaro, in un post di oggi su Facebook.

Pubblicità

Ecco cosa ha scritto il direttore della Civiltà Cattolica, ripreso dal suo profilo personale.

Liliana Segre: ecco chi sono i suoi nemici

Liliana Segre non è presente sui social, non ha appartenenza né avversari politici, è una donna che nei tre quarti di secolo passati dal ritorno da Auschwitz è sempre restata lontana dai riflettori e dalla scena pubblica.

I suoi nemici erano dentro quel campo di sterminio, ed erano i nazisti che la catturarono dodicenne e la deportatono col padre, ucciso il giorno stesso dell’arrivo a Auschwitz.

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

I nostri social

9,915FansLike
17,749FollowersFollow
9,745FollowersFollow
1,600SubscribersSubscribe

News recenti

La rubrica dedicata a Giovanni Paolo II, 6 Luglio 2020

Le frasi più belle di Giovanni Paolo II: il Papa indimenticabile....

La rubrica dedicata a San Giovanni Paolo II Pensieri e parole del Santo Padre per te ogni mattina... LE FRASI DA LEGGERE OGGI "Non “lasciatevi vivere”, ma...