Pubblicità
HomeNewsFinis MundiLiberate le 317 studentesse nigeriane, all'Angelus anche Papa Francesco aveva pregato per...

Liberate le 317 studentesse nigeriane, all’Angelus anche Papa Francesco aveva pregato per questo!

Sono state liberate le oltre 300 studentesse rapite a Jangebe, nello stato di Zamfara in Nigeria. Stamani Francesco, nel dopo Angelus, aveva espresso vicinanza alle famiglie delle ragazze afidandole alla custodia della Madonna

Il governo dello Stato di Zamfara, in Nigeria ha confermato il rilascio delle 317 studentesse rapite della scuola secondaria governativa di Jangebe. Lo ha confermato  un funzionario del governo ad una tv del Paese. Ora si troverebbero nel palazzo dell’emiro di Anka in attesa di essere portate a Gusau, la capitale dello stato. Secondo alcune fonti, le studentesse sono state tenute in ostaggio in una foresta tra Dangulbi e Sabon Birnin Banaga. Non è chiaro se sia stato pagato un riscatto per il loro rilascio.

papa-angelus-28.02.2021
papa-angelus-28.02.2021

Al termine dell’Angelus Francesco aveva pregato per le 317 studentesse rapite venerdì in Nigeria da un gruppo criminale. (Ascolta il servizio con la voce del Papa)

Unisco la mia voce a quella dei vescovi della Nigeria per condannare il vile rapimento di 317 ragazze, portate via dalla loro scuola a Jangebe, nel nord-ovest del Paese. Preghiamo per queste ragazze, perché possano presto tornare a casa. Sono vicino alle loro famiglie e a loro stesse. Preghiamo insieme. Preghiamo la Madonna perché le custodisca. Ave o Maria,…

La preoccupazione dei vescovi

Riguardo alla grave situazione della sicurezza si sono fatti sentire, nei giorni scorsi, anche i vescovi del Paese africano con un comunicato dal titolo “dobbiamo tirarci indietro dall’orlo del baratro”. “Noi della Conferenza episcopale cattolica della Nigeria – si legge nella nota – siamo molto turbati per l’attuale stato di instabilità del Paese”. Secondo i presuli la grave insicurezza, chiaramente evidente nella diffusa perdita di vite umane, per lungo tempo non affrontata, “ha lasciato la triste e pericolosa impressione che coloro che si sono assunti il ​​dovere e l’autorità di proteggere la nazione non siano in grado – o peggio ancora, non vogliano – accettare le responsabilità del loro ufficio”.

La Conferenza episcopale elenca quindi le criticità che gravano sulla società civile: omicidi, Covid 19, rapimenti, banditismo, rapine a mano armata; ma allo stesso tempo afferma la sua fede nella fattibilità e desiderabilità di quello che definisce “Progetto Nigeria, come una nazione prospera sotto Dio”.

Informazioni sulla Donazione

Vorrei fare una donazione del valore di :

€100€50€10Altri

Vorrei che questa donazione fosse ripetuta ogni mese

Informazioni sulla donazione

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

306,141FansLike
20,918FollowersFollow
9,952FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

Milizia Angelica - Foto da Facebook - Amici della Milizia Angelica di San Tommaso d'Aquino - Confraternita

La Milizia Angelica: cosa è, quali sono i vantaggi che se...

+ Tutto quello che c'è da sapere sulla Milizia Angelica + La Milizia Angelica è una fratellanza soprannaturale di uomini e donne legati l'un l'altro nell'amore...